COUS -COUS DI CARNE

Condividi su i tuoi canali:

None

Ricetta  Eurabica tratta dal ricettario  “”Modena equa e solidale””  

ricetta per 6 – 8 persone ( se in famiglia siete solo in quattro, invitate due -quattro magrebini: vi daranno consigli su come migliorare la ricetta )

 

Ingredienti: 

1 Kg  di carne d’agnello,

500 g di couscous,,

700 g di ceci,

 500 gr di zucca gialla,

150 g di margarina vegetale,

 4 patate, 4 zucchine, 4 pomodori, 4 carote,

1 Kg di cipolle,

50 g di  prezzemolo, 1 mazzetto di coriandolo, 1 cucchiaio di spezie libiche ( dette hararat, le trovate in ogni bazar),1cucchiaino di paprika,1cucchiaino di pepe di cajenna, una bustina di zafferano, uova sode (mezza a testa),sale q.b.                                        

Preparazione:  

 Lavate i ceci e lasciateli in ammollo nell’acqua per 24 ore.

Tagliate la carne d’agnello in grossi pezzi e mettetela nel recipiente inferiore dell’apposita pentola per cuocere il cous-cous (couscoussiera, chi non ce l’ha è uno xenofobo che rifiuta l’integrazione).

Unitevi le cipolle mondate e tagliate sottili, i ceci scolati, le carote pulite e tagliate a fette, l’olio, del pepe macinato al momento, lo zafferano e coprite d’acqua, lasciando cuocere a fuoco molto moderato per 1 ora circa.

Trascorso questo tempo, salate.

Nel frattempo inumidite il cous cous secondo le indicazioni della ricetta di base, mettetelo nella parte superiore della couscoussiera e lasciatelo cuocere a vapore per 30 minuti circa.

Poi toglietelo, bagnatelo come indicato nella ricetta di base, aggiungete allo stufato le patate, la zucca gialla  e i pomodori tagliati grossolanamente a pezzi, le zucchine affettate, il prezzemolo e il coriandolo tritati.

Lasciate cuocere ancora per 30 minuti a fuoco moderato, dopo aver posto nuovamente il couscous nella pentola superiore. Prendete una tazza dell’intingolo dello stufato, unitevi il pepe di cajenna e della paprika, così da renderlo piccante secondo il vostro gusto (e dei vostri ospiti) e conservatela a parte, quindi versate il couscous in una grande ciotola di terracotta, unitevi la margarina a fiocchetti e un mescolo di sugo  mescolate per bene, in modo che possa sciogliersi e amalgamarsi, acquistando un colorito rosso-dorato.

Disponete sopra al cous cous la carne e le verdure, e mezzo uovo sodo a testa, bagnate il tutto con il sugo rimasto e infine portate in tavola, servendo a parte la salsa piccante.

Dopo pranzo si consiglia di offrire agli ospiti la visione in dvd del film “” E morì con un felafel in mano”” del regista australiano Richard Lowenstein, uno spassoso film tratto dall’omonimo romanzo di John Birmingham: la digestione è assicurata, cous cous a tuttiiii!!

G.M.

 

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Libri di Storia fatti di pietra

Servizio fotografico di Corrado Corradi ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^Nella giornata di sabato 1° ottobre 2022, in strada Canaletto Sud, angolo via Finzi, c’è stata la cerimonia di inaugurazione