Corsi di teatro Open day giovedì 10 ottobre

Condividi su i tuoi canali:

None

 

 

Alex Sassatelli è il docente dei corsi di teatro per bambini, ragazzi e adulti organizzati a Fiorano Modenese, presso il Centro Via Vittorio Veneto 94, da Teatro IF (www.teatroit.com) con il patrocinio del Comune dell’Amministrazione Comunale. Proseguiranno fino a maggio e si terranno in orario pomeridiano e serale con cadenza settimanale, per un totale di circa 30 incontri per ciascun corso, con spettacolo finale al Teatro Astoria.

Giovedì 10 ottobre è possibile provare gratuitamente i corsi all’Open Day: i bambini da 6 a 10 anni dalle ore 17 alle ore 18; i ragazzi da 11 a 17 anni dalle ore 18 alle ore 19 e gli adulti dalle ore 20.30 alle ore 22.

Alex Sassatelli è un attore diplomato presso la Scuola di Recitazione del Teatro Stabile di Genova nel 2004. Recita nei più famosi teatri nazionali, collaborando con registi e compagnie importanti, ricoprendo ruoli di rilievo tra i quali ricordiamo Amleto (Teatro del Carretto), Enrico V (Teatro Stabile di Genova). Edipo re (regia di Franco Branciaroli). Partecipa alle fiction I Cesaroni 2, Il commissario De Luca e nella sit-com Camera Cafè.

Fonda l’Associazione Culturale Teatro If, con la quale produce gli spettacoli Romeo e Giulietta, Edipo re, Trilogia del ridicolo Amore, Closer, Molto rumore per Nulla e Macbeth, curandone la regia. Dal 2014 è docente di teatro per bambini, ragazzi e adulti dell’Associazione Teatro If e collaborando con diverse realtà del territorio modenese e reggiano.

 

 

 

 


 

31028_245951918883703_116… (84 Kb)
 

Download

 
[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Gettare il sasso e nascondere la mano…

È un copione assai noto: c’è chi lancia pubblicamente un metaforico sasso, offendendo, insinuando, accusando… in modo voluto e inequivocabile, qualcuno e poi, vigliaccamente, nega

Appunti sulle Amministrative

ASTENSIONISMO All’appello dei votanti manca la metà degli aventi diritto… e stiamo parlando di votare per la propria città, non solo per la lontana Europa.