Coronavirus. Piccinini (M5s): “Ripensare l’organizzazione delle città, in particolare per le scuole”

Condividi su i tuoi canali:

None

Per la pentastellata il tema non può essere slegato da quello del trasporto pubblico: “La Regione deve promuovere un confronto con le agenzie per la mobilità locale, le società di gestione del trasporto pubblico locale e l’amministrazione scolastica al fine di giungere a una diversa articolazione degli orari dell’attività didattica”
 

“La riapertura delle scuole con attività didattica in presenza a partire dal 14 settembre corrisponde, nei fatti, alla piena ripresa di tutte le attività e, conseguentemente, degli spostamenti quotidiani per esigenze di studio e di lavoro o per gli altri bisogni ordinari: è indispensabile assicurare la piena sicurezza, l’efficienza (capienza adeguata, puntualità, affidabilità e frequenza dei passaggi) e la sostenibilità del trasporto pubblico locale”.

La consigliera Silvia Piccinini dei Cinquestelle rileva infatti, in un’interrogazione rivolta al governo regionale, che “fin dalle primissime fasi della pandemia è emersa la necessità di ripensare l’organizzazione delle nostre città, ponendo particolare attenzione all’articolazione degli orari della società”.

La pentastellata spiega quindi che “la programmazione dei servizi di trasporto pubblico locale rientra nelle competenze delle agenzie locali per la mobilità e può essere utilmente ricondotta a un’azione di coordinamento e di stimolo della Regione”. La Regione, aggiunge, “deve quindi promuovere un confronto con le agenzie per la mobilità locale, le società di gestione del trasporto pubblico locale e l’amministrazione scolastica al fine di giungere a una diversa articolazione degli orari dell’attività didattica”. Temi, quelli dell’articolazione degli orari e della programmazione del trasporto pubblico, che Piccinini reputa “ineludibili e strategici per la ripartenza (da non trascurare anche nell’annunciato patto per il lavoro e per il clima)”.

(Cristian Casali)

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...