Coronavirus. Pelloni (Lega): test senza prenotarsi all’Ausl per le categorie a rischio

Condividi su i tuoi canali:

None

Il consigliere chiede alla Regione di attivarsi per sveltire l’effettuazione di tamponi, soprattutto per chi negli ultimi 14 giorni è stato in paesi a rischio
 

La Regione renda fruibili i tamponi nasofaringei per l’individuazione del virus Covid-19, senza preventiva prenotazione presso le Ausl per determinate categorie di soggetti particolarmente esposti al contagio o fragili (come già accade in una regioni vicina). Lo chiede, in un’interrogazione, il consigliere Simone Pelloni (Lega).

Da qui l’atto ispettivo per chiedere all’esecutivo se intenda “prevedere anche in Emilia-Romagna questa possibilità per precise categorie come gli operatori a diretto contatto con gli ospiti di strutture residenziali extraospedaliere per anziani e non autosufficienti che hanno transitato o soggiornato (o che comunque si sono recati) all’estero nei 14 giorni precedenti, stessa cosa per gli operatori sanitari impiegati in strutture del servizio sanitario regionale che prestano servizio in strutture ospedaliere ed extraospedaliere e per gli operatori domiciliari e lavoratori stagionali e non e per tutti coloro che si sono recati all’estero per trasferte di lavoro di durata fino a 120 ore, per i quali è prevista un’eccezione all’obbligo di quarantena ai sensi della normativa nazionale vigente in materia di rientro dall’estero, e, comunque, per tutti coloro che nelle due settimane precedenti al rientro in Italia sono stati o hanno transitato in Romani o Bulgaria, Spagna, Croazia, Grecia o Repubblica di Malta”.

(Luca Molinari)

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...