Coronavirus. Montalti (Pd): sugar e plastic tax slittino al 2021

Condividi su i tuoi canali:

None

Una risoluzione della consigliera chiede alla Giunta di attivarsi sul governo perché le nuove tasse siano rinviate di un anno per non aggravare imprese e consumatori alle prese con l’emergenza da Covid-19
 

La Giunta intervenga sul governo perché plastic tax e sugar tax slittino al 2021. Lo chiede una risoluzione presentata da Lia Montalti (Pd) in cui si ricorda come “il perdurare dell’emergenza Covid-19 stia producendo un impatto enorme sul tessuto economico e sociale italiano e della nostra regione: si prospetta una grave recessione con effetti pesantissimi sull’occupazione, i consumi, la capacità produttiva, con famiglie e aziende travolte da una crisi economica senza precedenti. Entrambe le tasse- sottolinea Montalti- graveranno sui produttori, ma inevitabilmente anche i consumatori sosterranno in parte il peso di queste misure, visto il probabile rincaro del prezzo finale dei prodotti”.

La consigliera ricorda anche come già in sede di preparazione della manovra finanziaria statale del 2020 “il Presidente della Regione Stefano Bonaccini abbia espresso preoccupazioni al governo in merito alle ricadute di un’eventuale plastic tax sull’economia regionale e il ministro dell’Economia si sia impegnato ad aprire un tavolo nazionale per l’attuazione del provvedimento, affinché tale misura non abbia ricadute negative sulla filiera del packaging”.

Da qui la risoluzione della dem per impegnare la Giunta “a intervenire presso il governo affinché, nei prossimi provvedimenti finanziari legati all’emergenza coronavirus, preveda subito lo slittamento delle due tasse al 2021, chiedendo al contempo all’esecutivo una modifica di queste misure e coinvolgendo sin da subito in questo percorso le rappresentanze delle attività produttive e delle organizzazioni ambientali”.

(Luca Molinari)

 

 

[ratings]

Ultimi articoli

I nostri social

Articoli popolari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

L’arco e le frecce

Un tragico incidente, un’uscita fuori strada autonoma, uno dei tanti drammi che insanguinano le nostre strade. Così, poteva essere reso noto e archiviato, ciò che

Non ti fidar dell’acqua cheta

Sull’Ansa ho trovato il lungo elenco di catastrofi provocate da frane e alluvioni in Italia negli ultimi settant’anni: 101 vittime nel Polesine (1951), 325 persone

Gli ambientalisti nelle pinacoteche

L’ultima moda di certi ambientalisti è utilizzare le pinacoteche ed i musei per protestare. Così in questi giorni cinque attivisti di ‘Ultima generazione’ sono entrati