Coronavirus. Lega: bonus mille euro anche agli operatori attivi negli ospedali privati

Condividi su i tuoi canali:

None

“Anche gli operatori sanitari degli ospedali privati convenzionati hanno collaborato attivamente con quelli pubblici nell’adozione delle misure necessarie e nell’assistenza ai pazienti colpiti da Covid”
 

“Riconoscere il bonus anche agli operatori sanitari degli ospedali privati, tenuto conto del loro indubbio contributo nel fronteggiare l’emergenza Covid”. A chiedere lo stesso trattamento per questi operatori, e quindi il bonus di mille euro in busta paga al pari di quelli attivi nelle strutture pubbliche, è, con un’interrogazione rivolta al governo regionale, il gruppo della Lega (primo firmatario Stefano Bargi).

L’atto è sottoscritto anche da Massimiliano PompignoliDaniele MarchettiValentina StragliatiEmiliano OcchiFabio RainieriMaura CatellaniMichele FacciAndrea LiveraniMatteo RancanMatteo MontevecchiGabriele Delmonte, Simone Pelloni e Fabio Bergamini.

“Anche gli operatori sanitari degli ospedali privati convenzionati- sottolineano i leghisti- hanno collaborato attivamente con quelli pubblici nell’adozione delle misure necessarie e nell’assistenza ai pazienti colpiti da Covid, alcuni di questi, in particolare infermieri, hanno anche, per la loro attività, contratto il virus”.

(Cristian Casali)

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

La tragedia di Firenze

Il disastroso crollo nel cantiere edile in via dei Martiri, a Firenze,  oltre al problema della sicurezza, drammaticamente ha rivelato cose che purtroppo, pur essendo

Mons. Giacomo Morandi e il suo Non Expedit

Subito dopo l’Unità d’Italia, alcuni sacerdoti prima e poi voci della Chiesa  sempre più ufficiali dichiararono sconveniente e quindi inaccettabile la partecipazione dei cattolici alle