Coronavirus. Gibertoni (Misto): la Giunta riveda le politiche urbanistiche e ambientali

Condividi su i tuoi canali:

None

La consigliera sottolinea come la pandemia avrebbe dovuto imporre un radicale cambiamento in materia di grandi opere, discariche e traffico
 

La Giunta intende confermare le scelte in materia urbanistica, ambientale e di mobilità assunte negli ultimi anni o le vuole rettificare alla luce della pandemia da coronavirus? A chiederlo, in un’interpellanza a risposta orale alla Giunta, è Giulia Gibertoni (Misto) che ricorda come il Covid-19 poteva essere l’occasione per una revisione degli stili di vita e di governo, mentre, sottolinea la consigliera, pare che si voglia semplicemente ritornare al modello di sviluppo precedente alla fase acuta della pandemia.

La consigliera, a sostegno delle proprie tesi sulla necessità di una vera svolta in senso radicalmente ecologista, cita anche i presunti legami tra la diffusione del coronavirus e alcuni particolari agenti inquinanti come le PM10.

Fatto questo quadro, la capogruppo interpella la Giunta per sapere “”se la Regione intenda proseguire nel solco delle scelte già portate avanti soprattutto negli ultimi anni con la pessima nuova legge urbanistica, l’apertura/ampliamento di nuove discariche, un Prit ricco di grandi opere inutili, unendosi al coro che richiede poteri emergenziali e figure straordinarie con la sospensione del Codice degli appalti, la limitazione delle valutazioni ambientali e dei poteri delle soprintendenze e in generale delle normative di tutela soprattutto ambientale oppure se non ritenga che questo sia un pessimo modo per uscire dalla crisi ancora in atto””.

(Luca Molinari)

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

**NOI CONTRO LE MAFIE**

Incontro con GIUSEPPE ANTOCI Venerdì 10 febbraio ore 21 Istituto Alcide Cervi via Fratelli Cervi 9 – Campegine (RE) conduce Pierluigi Senatore Giuseppe Antoci, ex