Cordoglio per le vittime del rogo di Mirandola. Non si strumentalizzi una tragedia che ha dei responsabili a fini propagandistici

Condividi su i tuoi canali:

None

 

 

“”In queste ore è forte il cordoglio per le vittime e per i feriti del rogo di Mirandola: sono vicina alle loro famiglie, alle persone intossicate e alla Municipale di Mirandola. Mi recherò sul posto quanto prima, già nella giornata di giovedì, per sincerarmi dell’evoluzione della situazione incontrando il Sindaco Maino Benatti e referenti locali interessati – ha dichiarato Cècile Kyenge –

Quanto accaduto è un atto orribile e ingiustificabile su cui devono essere accertate le responsabilità, a tutti i livelli, iniziando da quella di chi ha compiuto il gesto doloso. Sconcerta che il Ministro dell’Interno, a cui spetta garantire la sicurezza dei cittadini, anche dal punto di vista degli organici nei territori, strumentalizzi i lutti a fini elettorali. E’ il momento di stringersi in silenzio alla comunità di Mirandola!”

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Chi sporca, paga

O, almeno, così dovrebbe essere. Il sacro diritto al dissenso e alla protesta, che nessuno si sogna di negare, non deve sconfinare oltre i limiti.

Prepararsi a diventare vecchi

Un sacerdote, in un’omelia rivolta a un gruppo di settantenni, ha invitato a ‘prepararsi a diventare vecchi’ e la prima reazione: intanto vecchio bisogna riuscire

“Tutta un’altra aria”

È questo il titolo del convegno nel quale, i ricercatori di CNR-ISAC, ART-ER, PRO AMBIENTE e del Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari” di ingegneria sanitaria