Contributi rottamazione e la sostituzione di elettrodomestici

Condividi su i tuoi canali:

None

354 contributi assegnati nel 2013
per la rottamazione e la sostituzione di elettrodomestici

Sono stati tutti utilizzati i 20.000 euro di contributi messi a disposizione dal Comune di Fiorano Modenese per la rottamazione degli elettrodomestici obsoleti, sostituiti con modelli a basso consumo, e all’acquisto di biciclette a pedalata assistita. “Sono stati infatti 354 i contributi che abbiamo assegnato nel 2013 – informa l’assessore alle politiche ambientali Marco Busani – per un totale di 20.000 euro, grazie a una formula che ha funzionato e che è stata utilizzatissima dai Fioranesi. Dal 2007 ad oggi nfatti abbiamo assegnato 1576 contributi per un valore di 113.000 euro, risorse ridistribuite ai cittadini favorendo nel contempo il risparmio energetico. Prima di verificare la possibilità di rifinanziare il fondo, siamo in attesa di capire se e come verranno applicate le nuove misure del ‘Decreto del Fare’ da parte del Governo, che prevedono tra l’altro incentivi statali su elettrodomestici, frigoriferi, lavatrici, caldaie e condizionatori. Chiedo perciò ai Fioranesi per ora di non presentare domanda, che non potrebbe essere accolta, ma di conservare la documentazione, indispensabile per eventuali futuri rifinanziamenti sia da parte del comune che dello stato”.
Nel 2013 i 20.000 euro sono stati consegnati a cittadini per la rottamazione e l’acquisto di 29 asciugatrici, 192 lavatrici, 54 lavastoviglie, 27 forni, 38 frigoriferi, 11 congelatori e 3 biciclette a pedalata assistita. Nel 2007 si era partiti in sordina con 56 contributi per 5.000 euro di contributi, ma negli anni successivi si è passati ai 192 contributi del 2008, ai 184 del 2009, ai 166 del 2010, ai 278 del 2011 e ai 346 del 2012.

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

L’arco e le frecce

Un tragico incidente, un’uscita fuori strada autonoma, uno dei tanti drammi che insanguinano le nostre strade. Così, poteva essere reso noto e archiviato, ciò che

Non ti fidar dell’acqua cheta

Sull’Ansa ho trovato il lungo elenco di catastrofi provocate da frane e alluvioni in Italia negli ultimi settant’anni: 101 vittime nel Polesine (1951), 325 persone

Gli ambientalisti nelle pinacoteche

L’ultima moda di certi ambientalisti è utilizzare le pinacoteche ed i musei per protestare. Così in questi giorni cinque attivisti di ‘Ultima generazione’ sono entrati