Contenitori di vetro: l’ordinanza per la vendita e la somministrazione In vigore durante Ludi, Settembre Formiginese e Alto Adige a tavola

Condividi su i tuoi canali:

None

 

 

In occasione dei Ludi di San Bartolomeo, del Settembre formiginese e di “Alto Adige a tavola”, appuntamenti che animeranno il centro storico di Formigine fino alla prima settimana di ottobre compresa, il Comune ha emesso un’ordinanza che vieta la vendita per asporto e la somministrazione (esclusa quella effettuata al tavolo congiuntamente al pasto) di bevande di qualunque genere contenute in contenitori di vetro – o materiale simile soggetto a frammentazione – prevedendone la sostituzione con contenitori di altro materiale ammesso dalla vigente normativa igienico-sanitaria. Vietata anche la somministrazione di bevande superalcooliche (oltre i 21 gradi) agli esercenti di pubblici esercizi, esercizi commerciali, attività di commercio su area pubblica, attività artigianali del settore alimentare, circoli privati e altri punti di ristoro siti all’interno delle aree interessate dai tre eventi. L’ordinanza è valida dalle ore 17 alle ore 24 fino al 24 agosto, dal 30 agosto al 1 settembre, ogni fine settimana (venerdì, sabato e domenica) del mese di settembre e dal 4 al 6 ottobre, e proibisce sempre all’interno delle stesse aree interessate dalle tre manifestazioni e negli stessi orari di portare al seguito recipienti o contenitori di vetro, lattine, oltre che consumare o detenere ogni genere di bevanda superalcolica. Vietato anche il porto ingiustificato di oggetti o strumenti utilizzabili per l’offesa alla persona. Un divieto specifico, per le giornate del 24 e del 31 agosto (rispettivamente ultima serata dei Ludi e inaugurazione del Settembre Formiginese) riguarda infine i passeggini, a esclusione dei veicoli rientranti tra gli ausili medici, dalle ore 19 a termine evento, nell’area soggetta a limitazione degli accessi e delimitata da transenne.

  

 

 

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Chi sporca, paga

O, almeno, così dovrebbe essere. Il sacro diritto al dissenso e alla protesta, che nessuno si sogna di negare, non deve sconfinare oltre i limiti.

Prepararsi a diventare vecchi

Un sacerdote, in un’omelia rivolta a un gruppo di settantenni, ha invitato a ‘prepararsi a diventare vecchi’ e la prima reazione: intanto vecchio bisogna riuscire

“Tutta un’altra aria”

È questo il titolo del convegno nel quale, i ricercatori di CNR-ISAC, ART-ER, PRO AMBIENTE e del Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari” di ingegneria sanitaria