Consumo di suolo e densificazione a Modena: tra fake news e numeri reali. Nostro studio su dati ISPRA

Condividi su i tuoi canali:

None

 

Dichiarazione di Michele Stortini Responsabile Ambiente Articolo UNO-MDP Modena e Nadia  Zannai Architetto del coordinamento provinciale Articolo UNO-MDP Modena

  

“”Il rapporto di ISPRA  sul consumo di suolo conferma  un quadro  preoccupante. Il rallentamento  negli ultimi anni complice la crisi economica non è sufficiente e serve un vero cambiamento nelle politiche urbanistiche. Consumare meno suolo è anche un modo per contrastare  i cambiamenti climatici. In provincia di Modena, come per altro  si verifica  nel resto di Italia il maggior consumo  di suolo avviene nei comuni della cintura e con popolazione inferiore  ai 50000 abitanti. Per raggiungere l’obiettivo consumo zero al 2050 come indicato anche nella legge regionale  il tasso di consumo di suolo  va   ridotto fin da subito di almeno un 15% ogni tre anni””

 

In allegato il nostro studio sul Rapporto completo sul Consumo di Suolo di ISPRA con i rispettivi grafici.

 


 

figura1.png (21 Kb)
 

Download

figura2.png (27 Kb)
 

Download

figura3.png (10 Kb)
 

Download

 
[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Studi sul boro alle Salse di Nirano

Per valutare quanto l’elemento prodotto dai vulcani di fango incida sull’arricchimento delle falde acquifere del territorio. Il Comune di Fiorano Modenese ha stipulato un nuovo