Congresso UDC

Condividi su i tuoi canali:

Chi ha vinto e chi ha perso? Ne parliamo con il segretario provinciale Luca Ghelfi.

Il congresso nazionale dell’Udc si è chiuso con Casini votato di nuovo segretario. Per la corrente modenese che fa riferimento a Giovanardi cosa significa questo risultato?

 

E’ un grande risultato politico, che deve essere letto oltre i numeri congressuali. La linea del partito è stata sostanzialmente corretta e l’UDC è parte integrante del Centro Destra.

 

E’ stata presentata una mozione proprio dell’ex ministro che evidenzia una visione diversa del rapporto Udc-Cdl rispetto a quella di Casini. Frattura insanabile tra le parti, oppure divisioni normali per un partito che comunque si è schierato compatto contro il centrosinistra?

 

Nessuna frattura insanabile. Anzi direi il contrario. E non parlerei di rapporto Udc – CDL ma di centro destra unito e coeso. Nei valori e nelle ragioni di una alleanza che la gente vuole, prova ne è l’applauso da stadio tributato a Silvio Berlusconi ma anche all’intervento di Giovanard.i

 

Personalmente preferisci la linea Giovanardi – completamente con la Cdl – o quella di Casini che con il berlusconismo non vuole avere troppo a che fare ?

 

Io ritengo che riformare il centro destra lo si debba fare non contro ma CON il maggior partito italiano.

 

Le divisioni tra i due esponenti maggiori non rischia di creare un disagio tra gli iscritti al partito, ormai disorientati sul futuro prossimo dell’Udc?

 

Non penso. Ma servirebbe anche maggiore chiarezza sul territorio e su questo insieme lavoreremo.

 

Casini ha incassato i complimenti di Forlani. Qualche giorno prima era stato Boselli a sentirsi applaudire per aver riportato in auge il socialismo. Cosa sta succedendo? La vecchia Dc e il Psi hanno la possibilità di tornare ad essere partiti di traino oppure gli strascichi della Prima Repubblica hanno chiuso un’epoca e bisogna rinnovarsi?

 

E’ cambiata la storia e non si torna indietro. Come reggerebbe sui DICO ma sull’immigrazione un rapporto Casini – Boselli?

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Alla zappa! Tutti, senza distinzioni.

Nel recente passato e tutt’ora, anche se in misura minore, c’era l’abitudine di invitare alla zappa le persone negligenti, gli scansafatiche, gli incapaci … chi

Terzo mandato

La possibilità di un terzo mandato per i presidenti di regione è stato respinto in Commissione affari costituzionali del Senato; tutti contrari, maggioranza e minoranze

Mostra su Toulouse-Lautrec

Giovedì 22 febbraio 2024 inaugurata a Palazzo Roverella di Rovigo la grande Mostra su Toulouse-Lautrec (1864-1901) più di 200 opere per raccontare il sublime artista