Concessionarie Mercedes: sempre piu’ a rischio i posti di lavoro.

Condividi su i tuoi canali:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print
Condividi su whatsapp
None

Sono  sempre  più  a  rischio  i  140  posti di lavoro nelle concessionarie Mercedes  Interauto,  Meb&Car, Diesis di Modena e provincia (322 lavoratori in  Emilia-Romagna) dopo la decisione, annunciata nei giorni scorsi a mezzo stampa dalla casa automobilistica tedesca di ritirare il mandato di vendita alle diverse società facenti capo alla famiglia Santi.

Nell’incontro  del 09 settembre 2009 tra  i  Sindacati  Fiom-Filcams Cgil di Modena-Reggio-Bologna  e la direzione aziendale presso la sede Interauto di Casalecchio  di  Reno  (Bo),  incontro già previsto per fare il punto sulla riapertura  delle  filiali  e la loro operatività, è emerso chiaramente che proprio  il ritiro del mandato mette oggi a rischio l’accoglimento da parte del Tribunale di Bologna della domanda di concordato giudiziale del gruppo, pregiudicando   la   continuità   delle   società   e quindi  le  garanzie occupazionali.

Mercedes  Italia  che sino ad oggi si è sempre negata ad un confronto con i Sindacati,  ha  deciso unilateralmente di affidare ad altra società la sola attività  di service (servizio officina) che dovrebbe partire il prossimo 4 ottobre.

Secondo indiscrezioni sarebbe un’autofficina di Sondrio, collegata ad  una  società  modenese  di  leasing,  che  non  sarebbe intenzionata ad assumere  nessuno  dei  140  lavoratori  delle  società  Interauto-Meb&Car, Diesis,  attualmente in cassa integrazione speciale a zero ore per 12 mesi, grazie  all’accordo  raggiunto  in Regione a fine giugno. Lavoratori che la casa madre ha formato in tanti anni e che ora lascia senza prospettive.

Filcams  e Fiom chiedono il massimo coinvolgimento delle Istituzioni locali per  la  grave  situazione venutasi  a  creare, a partire dall’assessorato provinciale   del   Lavoro   che   in   queste   ore  è impegnato  insieme all’assessorato  regionale  a  trovare  una  soluzione  per  scongiurare la perdita dei posti di lavoro.

Se  nei  prossimi giorni non verranno segnali positivi da Mercedes Italia e la  volontà di confrontarsi con le Organizzazioni Sindacali, Filcams e Fiom preannunciano forti e clamorose iniziative di lotta.

 

Filcams-Fiom Modena

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Ius Scholae

Fratelli d’Italia: “Bonaccini invece di offendere pensi a risolvere i problemi dei cittadini”Mentre imprese e cittadini sono in ginocchio davanti una grave crisi economica, caratterizzata

“PREMIO EMAS 2022”

L’ Ente Parchi Emilia Centrale vince il “Premio Emas 2022” per la dichiarazione ambientale piú efficace a livello nazionale L’Ente Parchi Emilia Centrale ha vinto