“CON RISPETTO. EDUCANDO”, PREMIAZIONE CON IL PRESIDENTE MATTARELLA

Condividi su i tuoi canali:

None

CASTELVETRO: LA SCUOLA PRIMARIA DI LEVIZZANO TERZA AL CONCORSO NAZIONALE “CON RISPETTO. EDUCANDO”, PREMIAZIONE CON IL PRESIDENTE MATTARELLA

 

La classe 4a (quest’anno 5a) della scuola primaria Cavedoni di Levizzano Rangone ha vinto il terzo premio nel concorso nazionale “Con Rispetto. Educando”, promosso dal MIUR (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca) nello scorso anno scolastico, con il videoclip “Rispetti.Amo.Ci”. A consegnare i premi, in una cerimonia rigorosamente “online”, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella in persona (nella foto).

Nel video, liberamente visionabile al link: https://www.iccastelvetro.edu.it/concorso-nazionale-con-rispetto-educando-a-s-2019-20/?fbclid=IwAR0ynBoDPGi1OON_ATvMXEer1IViH1rpZMvVFSgSh6MD8st_uQpLLECn36E,

i ragazzi della Cavedoni, con l’ausilio di insegnanti e genitori, hanno realizzato una sorta di “spot” di circa tre minuti dedicato al rispetto in varie situazioni dell’ambito scolastico, dal quale emergono anche altri importanti concetti, quali: buona educazione, gentilezza, tolleranza, buona volontà, pazienza, fiducia, attenzione, coraggio, empatia e altruismo.

Vivi apprezzamenti per il lavoro ed il premio sono stati espressi dall’Amministrazione comunale di Castelvetro. «Il messaggio che ci viene dai ragazzi – ha detto l’assessore alle pari opportunità, Veronica Campana – vuole essere che a scuola, come nella vita, non serve la bacchetta magica per vivere buone relazioni: per stare bene tutti insieme quello che ci vuole è rispetto».

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Il ragazzo del treno

I fatti, abbondantemente diffusi da ogni  notiziario, sono  assai  scarni nel loro  orrore. Nella stazione di Seregno, mercoledì 25 gennaio, scoppia  un diverbio, pare per

Una mossa tempestiva e anche simbolica

Giorgia Meloni è in Algeria per la sua prima visita di stato. E’ incentrata sull’energia nell’ottica del Piano Mattei, finalizzato a fare dell’Italia l’hub energetico del