Con Prodi situazione fuori controllo. sinistra cieca di fronte a radicalismo islamico

Condividi su i tuoi canali:

None

A fronte dell’emergenza immigrazione, il governo Prodi, al di là degli slogan, non sa che pesci pigliare oltre alle prese di posizioni ideologiche, la sinistra non è in grado di assumere alcuna iniziativa che contrasti l’invasione che sta subendo il Paese, che, guarda caso, ha avuto un aumento esponenziale contestualmente ai proclami di Prodi, Amato e Ferrero sui ricongiungimenti senza limiti, sulla cittadinanza facile e sul tappeto rosso steso ai clandestini  “In Italia è ancora vigente la legge Bossi-Fini che consentirebbe ad un esecutivo serio e pragmatico di assumere ferme iniziative di contrasto. Il problema è che oggi l’Italia non ha un Governo capace. La maggioranza va avanti a forza di buonismo terzomondista tanto irragionevole, quanto irresponsabile nel momento in cui si rifiuta di guardare ai gravissimi problemi a cui sta andando incontro il Paese travolto dall’orda dei clandestini.Ma la falsità di questa maggioranza è ancora più evidente quando chiude gli occhi di fronte al problema dell’immigrazione e di quella islamica in particolare, quando non vuole accettare la diversità ed il fatto che, se non accolto sulla base di precise e ferree regole stabilite dal paese ospitante, certo radicalismo islamico conduce inevitabilmente agli episodi drammatici della ragazza sgozzata nel bresciano, ai maltrattamenti alle donne denunciati anche da Souad Sbai, presidente dell’Associazione donne marocchine d’Italia, ed alle aberranti dichiarazioni islamonaziste dell’Ucoii”.

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...