Comunque sarà difficile riguadagnare credibilità.

Condividi su i tuoi canali:

Cosa succede nella Margherita? L’aumento di iscritti degli ultimi sei mesi (da 1400 a oltre 4000) apre scenari nuovi.Cosa ne pensano i Margherita modenesi? Ne parliamo con uno degli esponenti più in vista del partito che però ha chiesto l’anonimato.

Dando per scontato l’aumento a dismisura delle tessere possiamo dire che l’escamotage è funzionale a portare voti ai prossimi congressi?

 

Penso che sia esattamente così. Evidentemente qualcuno ha pensato bene di prendere forza assumendo, ed il caso di usare questo termine, manovalanza a basso costo. Purtroppo il problema è avvenuto su tutto il territorio nazionale quindi è inutile negare che non ci sia stata una regia ed una strategia ben precisa.

 

Se Striscia la Notizia non avesse scoperto il trucco, ve ne sareste mai accorti?

 

Io sinceramente non ne ero a conoscenza, anche se le voci di corridoio parlavano di un picco di iscritti non normale. Dice bene Rutelli quando parla di numeri: di solito gli iscritti equivalgono al 5% del totale di voti del partito. In alcune province si è arrivati al 20%, logico quindi che prima o poi ce ne dovevamo accorgere.

 

Qualcuno ha delle colpe?

 

Non saprei dirlo perché i tesseramenti vengono gestiti direttamente da Roma. Io il dubbio me lo sarei posto. Magari è anche legittimo fare le tessere in modo clientelare, lì sta al singolo politico capire se è eticamente corretto o meno, non è legittimo invece iscrivere degli emeriti sconosciuti che si vedono recapitare a casa una tessera di cui non sanno nemmeno l’origine o il motivo per cui l’hanno ricevuta.

 

E a Modena è possibile capire se ci sono picchi di tesseramenti sospetti?

 

Ripeto che i tesseramenti passano da Roma, io non ho conoscenze di questo tipo.

 

A giorni doveva esserci il congresso provinciale. Richetti lo ha sospeso. Come vi muoverete?

 

Sono d’accordo con quanto fatto da Richetti.E’ doveroso fermarsi e capire. Serve una pausa di riflessione: fino a prova contraria la Margherita è un partito importante nella nostra provincia e dare un’immagine di persone poco serie sarebbe deleterio. E’ necessario un riconteggio delle tessere e poi si andrà a scegliere il nostro coordinatore.

 

Ma il riconteggio come sarà organizzato?

 

A quanto mi risultata la settimana scorsa c’è stato un incontro regionale tra i vertici della Margherita. Le delegazioni di Reggio e Parma hanno avanzato la proposta di andare lo stesso a congresso, convocando però soltanto gli iscritti accertati a marzo. Una scelta per dare limpidità. Purtroppo, e di questo mi rammarico, le altre province hanno subito bocciato la proposta e visto che l’Italia è un paese democratico è giusto (o sbagliato come in questo caso) che la maggioranza decida. Oltretutto i vertici nazionali hanno convocato un confronto per venerdì e in quell’occasione decideranno come procedere.

 

In parole povere…

 

Diranno a tutte le regioni come comportarsi con le convocazioni. Fino a quel momento tutto è sospeso. Qualunque decisione verrà presa comunque sarà difficile riguadagnare credibilità.

 

 

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

INTERROGAZIONE

Oggetto: Controlli sulla residenzialità negli alloggi pubblici. Chiarezza sul caso del titolare di alloggio pubblico e privato che vive all’estero e subaffitta  Premesso che: –

LA FÉRA DAL BÈLI DANN

Con la “Féra dal Bèli Dann” proseguirà sabato 8 e domenica 9 ottobre, l’edizione 2022 delle Fiere d’Ottobre di Sassuolo con un ricco calendario di