COMUNICATO STAMPA DE “”ARTICOLO 1-MOVIMENTO DEMOCRATICI E PROGRESSISTI”” di MODENA

Condividi su i tuoi canali:

None
COMUNICATO STAMPA DE “”ARTICOLO 1-MOVIMENTO DEMOCRATICI E PROGRESSISTI”” di MODENA
 
“”Attaccata”” di seguito la lettera con la quale numerosi componenti di organismi dirigenti dei diversi livelli territoriali si dimettono, irrevocabilmente, a seguito delle note vicende di questi mesi che hanno caratterizzato la fase politica nel Paese e nel Partito Democratico. Contemporaneamente i sottoscrittori aderiscono alla nuova formazione politica “”Articolo 1-Movimento Democratici e Progressisti””.
 
Grazie per l’attenzione.
 
Modena 3 marzo 2017
 
Articolo 1-Movimento Democratici e Progressisti di Modena 
 
 

 

Agli organismi PD

In indirizzo

 

In relazione alla grave rottura che si è consumata nel Partito Democratico e che ha portato alla nascita di “Art. 1 – Movimento Democratico e Progressista”, a cui aderiamo, i sottoscritti rassegnano le proprie irrevocabili dimissioni dagli organismi dirigenti, di cui essi fanno singolarmente parte, del Comitato Regionale, della Federazione di Modena, dei Comitati Comunali e dei Circoli della Provincia.

 

Guerra Maria Cecilia

Trande Paolo

Alboresi Ivan

Ansaloni Sergio

Aquilini Tiberia

Belardo Carmelo

Bergonzini Massimo

Borsari Vanna

Bove Giuseppe

Catucci Renzo

Cigni Fausto

Colistra Gilberto

Colucci Salvatore

Fanti Luigi

Ferrari Lucio

Gallo Enrico

Gasparri Roberto

Gasparini Ruben

Ghermanti Devid

Gozzi Iler

Malavasi Mauro

Malferrari Marco

Masetti Mauro

Mattioli Sandra

Orlandi Riccardo

Panigadi Angela

Parmeggiani Arnaldo

Piccinini Brunella

Rusticali Sergio

Sighinolfi Enrico Maria

Sitta Luca

Stella Walter

Stortini Michele

Tamburini Claudio

Tazzioli Simone

Tomassia Luciano

Tonelli Claudio

Tonus Rita

Vignudelli Lauro

Villani Patrizia

Zafferri Elena

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

“Lei non sa chi  sono io”

Quando   qualcuno ritiene che gli siano  dovuti privilegi o cure speciali, impunità compresa, ricorre all’espressione  che ho scelto come titolo e che  può essere declinata

C’era una volta il medico di famiglia

Le decisioni del Governo per accorciare le liste d’attesa, se incideranno relativamente sulla loro lunghezza, sono almeno un segnale d’attenzione alla crisi della sanità italiana. Le opposizioni gridano

La Corsa più bella del mondo 

La Corsa più bella del mondo torna dall’11 al 15 giugno con una cavalcata di 2200 chilometri che le magnifiche vetture costruite fra il 1927 e il 1957 percorreranno in cinque tappe, come da format inaugurato lo