COMUNI DI MEDOLLA E CAVEZZO, APERTO LO STATO DI AGITAZIONE DEI DIPENDENTI

Condividi su i tuoi canali:

None

 

 

 

I sindacati FP/Cgil di Modena e FP/Cisl Emilia Centrale, unitamente alle RSU e ai lavoratori dei Comuni di Medolla e Cavezzo, preannunciano lo stato di agitazione per l’indisponibilità delle Amministrazioni Comunali a svolgere la contrattazione per il riconoscimento del salario accessorio del personale operante negli stessi Comuni. Si tratta dei 16 dipendenti del Comune di Medolla e dei circa 35 lavoratori del Comune di Cavezzo.

 

Dal 12 ottobre, infatti, le Organizzazioni Sindacali hanno inviato la richiesta ai Comuni di Medolla e Cavezzo dell’apertura delle trattative economiche dei contratti decentrati per il 2021, e nonostante i solleciti, sono ad oggi senza alcuna risposta nè convocazione.

 

 

Le assemblee sindacali dei lavoratori dei due Comuni che si sono tenute questa settimana hanno dato pieno mandato ai sindacati di preannunciare lo stato di agitazione, con richiesta di convocazione in Prefettura per il tentativo di conciliazione.

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Alla zappa! Tutti, senza distinzioni.

Nel recente passato e tutt’ora, anche se in misura minore, c’era l’abitudine di invitare alla zappa le persone negligenti, gli scansafatiche, gli incapaci … chi

Terzo mandato

La possibilità di un terzo mandato per i presidenti di regione è stato respinto in Commissione affari costituzionali del Senato; tutti contrari, maggioranza e minoranze

Mostra su Toulouse-Lautrec

Giovedì 22 febbraio 2024 inaugurata a Palazzo Roverella di Rovigo la grande Mostra su Toulouse-Lautrec (1864-1901) più di 200 opere per raccontare il sublime artista