Commenti e replica

Condividi su i tuoi canali:

Pubblichiamo la seconda e ultima replica del Sen. Danieli ai nuovi commenti inviati dal nostro lettore Eugenio Furio

Pubblichiamo la seconda e ultima  replica del Sen. Danieli ai tre commenti inviati dal nostro lettore Eugenio Furio, pubblicati nella giornata di ieri.

Non entriamo nel merito, ma è doveroso ringraziare entrambi, in particolare il Sen. Danieli, per la disponibilità con la quale ha replicato a commenti polemici nei suoi confronti.

 

La redazione

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

 

E’ evidente che tanta abnegazione nel denigrarmi deve pur avere delle motivazioni che non appaiono. Perciò non conoscendo chi scrive, mi limito a replicare, per l’ultima volta perchè a uno che non si firma ho già dedicato anche troppo tempo.

Premesso che rimane assodato che nella 14^ legislatura sono stato tra i più attivi e presenti e quindi le accuse sono già smontate, rispondo anche per quel che riguarda le precedenti. 

Se i capi partito fossero stati imbarazzati, come lui dice, non vedo perchè sono stato ricandidato ad ogni legislatura successiva. Nella legislatura 13^, ero all’opposizione del centrosinistra che aveva una maggioranza schiacciante, tale da rendere qualsiasi intervento in aula flatus vocis. Da qui la mia scelta di non parlare. Anche perchè l’attività parlamentare si può fare in tanti altri modi, diversi dall’intervento in aula destinato nella stragrande maggioranza dei casi ad avere il solo effetto di riempire le pagine dei resoconti. La presentazione di 33 disegni di legge penso valga qualcosa di più. Ma questo il lettore sconosciuto non l’ha visto. Nè può sapere che grazie al mio lavoro in Senato sono riuscito a far passare in Alleanza Nazionale ben tre senatori della Lega. Ma non importa. Anzi, è inutile replicare a chi si permette di sparare quali siano le motivazioni che mi spingono a fare politica da 45 anni permettendosi addirittura di additare me come appartenente alla “”casta””. Mi viene da ridere: ho sempre lavorato, a differenza di quelli che fanno politica per professione senza aver mai lavorato un giorno nella loro vita. Chi mi conosce sa bene che la vanità non appartiene al mio carattere e se avessi cercato privilegi il mio cursus honorum sarebbe stato ben diverso e, soprattutto, non continuerei a fare politica tutti i giorni anche oggi che non sono più in carica.

 

Paolo Danieli

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

L’arco e le frecce

Un tragico incidente, un’uscita fuori strada autonoma, uno dei tanti drammi che insanguinano le nostre strade. Così, poteva essere reso noto e archiviato, ciò che

Non ti fidar dell’acqua cheta

Sull’Ansa ho trovato il lungo elenco di catastrofi provocate da frane e alluvioni in Italia negli ultimi settant’anni: 101 vittime nel Polesine (1951), 325 persone

Gli ambientalisti nelle pinacoteche

L’ultima moda di certi ambientalisti è utilizzare le pinacoteche ed i musei per protestare. Così in questi giorni cinque attivisti di ‘Ultima generazione’ sono entrati