Come together!

Condividi su i tuoi canali:

None

 Fare apprezzare i classici della musica Rock britannica a  ragazzini di 12/13 anni, che solitamente ascoltano altri   generi musicali, non è un’impresa da poco. Ci sono   riusciti Francesca Mercury, Giacomo Voli e Nik Messori   che, il 3 Maggio 2018, per il secondo anno consecutivo hanno vinto questa sfida, accompagnando i ragazzi di seconda e terza media dell’Istituto Comprensivo di Carugate,   in una lezione-concerto d’eccezione, tenutasi nel Teatro Don Bosco di Carugate.

 

Si tratta di una vera e propria lezione di “”storia della musica””, che offre uno scorcio su un’epoca e sulle tendenze musicali e culturali che l’hanno  caratterizzata,  attraverso il racconto degli episodi e gli aneddoti più famosi delle band che hanno fatto la storia del rock inglese, raccontati da Francesca ed eseguiti  dai musicisti. Il tutto dà  vita ad un racconto su quello che è successo musicalmente in Inghilterra negli “anni d’oro” del rock.

 

La voce potente ed emozionante di Giacomo Voli, secondo classificato al Talent “The Voice of Italy” del 2014, frontman dei “Rhapsody of Fire” dalla fine del 2016, cantante solista e membro dei “Teodasia” e la bravura di un chitarrista esperto come Nik Messori hanno catturato l’attenzione di oltre 400 studenti per circa due ore.

La  trasversalità di questo progetto interdisciplinare  è data dallo studio e dall’analisi dei testi attraverso attività svolte dagli insegnanti di lingua inglese, dallo studio dei brani  con i docenti di Educazione Musicale, e dallo studio del periodo storico/culturale. Attività che gli insegnanti del plesso svolgono precedentemente all’evento, in modo tale che gli alunni possano partecipare attivamente a ciò che succede sul palco.

 

Grazie all’esecuzione dal vivo dei brani più celebri di band quali i Beatles, i Rolling Stones, i Led Zeppelin, i Queen, i Pink Floyd, i Police, gli U2 e di David Bowie e grazie alla narrazione di aneddoti e curiosità legate alle band o alle loro canzoni gli alunni hanno potuto avvicinarsi alle tendenze musicali e culturali di un’epoca per loro lontanissima.

L’iniziativa  ha suscitato grande entusiasmo da parte dei ragazzi – palpabile sia durante il concerto attraverso cori o braccia alzate ondeggianti sia durante le domande ai musicisti – ed è nato dalla collaborazione dei docenti di Lingua Inglese  e di Musica, appoggiati dal Dirigente Scolastico .

Per molti degli alunni   si è trattato di un momento davvero emozionante in quanto è stato il primo concerto della loro vita. Grazie a questa lezione speciale di Rock, tenuta da due veri rocker, qualcuno si è anche appassionato ad un genere musicale di cui, fino a qualche giorno prima, ignorava l’esistenza.

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

L’arco e le frecce

Un tragico incidente, un’uscita fuori strada autonoma, uno dei tanti drammi che insanguinano le nostre strade. Così, poteva essere reso noto e archiviato, ciò che

Non ti fidar dell’acqua cheta

Sull’Ansa ho trovato il lungo elenco di catastrofi provocate da frane e alluvioni in Italia negli ultimi settant’anni: 101 vittime nel Polesine (1951), 325 persone

Gli ambientalisti nelle pinacoteche

L’ultima moda di certi ambientalisti è utilizzare le pinacoteche ed i musei per protestare. Così in questi giorni cinque attivisti di ‘Ultima generazione’ sono entrati