Come coltivare l’ illegalita’ e vivere felici e contenti.

Condividi su i tuoi canali:

None

Quando in TV vedo le manifestazioni in qualche città del Sud contro la mafia, la camorra, la ‘ndrangheta, con tutti i popolani in coda a sindacalisti, politici d’IGP e sindaci tri-fasciati, vengo colto da un senso di sconforto. Perchè lo sanno anche i muretti a secco di quelle zone che le origini di camorra e simili affondano nel costume di quella parte di popolazione che si è abituata ad infrangere la legge ogni giorno: non indossare il casco, passare con il rosso, non pagare il biglietto dell’autobus, comperare ogni tipo di merce di contrabbando, bigiare la scuola, frodare l’RC auto, farsi largo con le raccomandazioni , vivere della pensione di due falsi invalidi, aspettare al bar che aprano le liste per i lavori socialmente utili…Le radici del malcostume affondano soprattutto in quella parte di giovani che si vergognano di lavorare onestamente, o di una lavanderia, un panificio, un centro internet ( lo fanno pakistani e indiani! ) perchè cercano una soluzione facile al loro problema. E’ qui, al confine dell’illegalità e dove l’ambizione si unisce alla pigrizia, che per la camorra è facile reclutare un ragazzo, senza sforzarsi nemmeno. Perché questa scelta gli consente di guadagnare soldi in fretta, senza fatica, di fare il prepotente, venir temuto e rispettato, di avere prestigio, ricchezza, donne. Il tutto e subito, il mito di molti giovani, una tentazione terribile a cui pochi si sottraggono. Ma voi bicenauti pensate veramente che la nostra scuola di Stato, le nostre università, le nostre imprese, i nostri sindacati e, per l’appunto, quei cortei con in testa i vari Bassolino e/o Jervolino possano dissuaderli ? Quei giovanotti non dormono di certo, seguono le vicende politiche e hanno già preso atto che ancora una volta, come da 60 anni a questa parte, i vari ministri hanno posto come priorità nel programma di governo gli aiuti al Sud. Sennò come si fa a governare questo paese?
Massimo Guerrini

 

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

**NOI CONTRO LE MAFIE**

Incontro con GIUSEPPE ANTOCI Venerdì 10 febbraio ore 21 Istituto Alcide Cervi via Fratelli Cervi 9 – Campegine (RE) conduce Pierluigi Senatore Giuseppe Antoci, ex