Cittadinanza onoraria a Franco Stefani e a Don Eligio Silvestri

Condividi su i tuoi canali:

None

Proposta unanime della Giunta Comunale e dei Capigruppo del Consiglio Comunale

 

La Giunta Comunale e i Capigruppo del Consiglio Comunale di Fiorano Modenese hanno deciso, con unanime volontà, di volere conferire la cittadinanza onoraria all’imprenditore Franco Stefani e a Don Eligio Silvestri, perché hanno dato e continuano a dare un contributo importante allo sviluppo della comunità e all’arricchimento dei suoi valori portanti.

Non ancora calendarizzate le due distinte sedute solenni del Consiglio Comunale durante le quali avverrà la cerimonia della cittadinanza onoraria, anche se si fa riferimento alle ultime settimane di primavera e del Castello di Spezzano come sede.

Nel passato soltanto Enzo Ferrari ha ricevuto la cittadinanza onoraria di Fiorano, nel dicembre 1982, in un pomeriggio che fu di grande festa e partecipazione popolare.

 Mons. Eligio Silvestri nato a Castelfranco Emilia nel 1921, ordinato sacerdote il 31 marzo 1945, dopo una esperienza come missionario in Brasile, viene nominato arciprete di Fiorano nel settembre del 1979 e vi rimarrà fino al 15 luglio 1997, quando riprenderà la rotta del Brasile, ma rimanendo costantemente in contatto con Fiorano e promuovendo rapporti di amicizia fra le amministrazioni comunali di Itaberai e del nostro comune. I Fioranesi non hanno mai smesso di sentire Don Eligio un componente della comunità e continuano a sostenerlo nelle sue iniziative. Già nel 1990 con una votazione popolare lo avevano scelto come ‘cittadino che vale’.

Franco Stefani è nato a Prignano sulla Secchia nel 1945 ed è il fondatore e presidente del gruppo System, nato nel 1970 e divenuto leader a livello mondiale, costantemente impegnata nella ricerca e nell’innovazione attraverso le sue divisioni, l’ultima nata delle quali è System Photonics spa. Stefani ha meritato la cittadinanza onoraria non solo per le qualità di imprenditore che hanno generato lavoro e benessere, oltre ad essere sempre impegnatoa  disegnare i possibili futuri del distretto e del settore, ma anche per il sostegno, l’attenzione e la partecipazione alla comunità di Fiorano.

 

Cs

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

“Lei non sa chi  sono io”

Quando   qualcuno ritiene che gli siano  dovuti privilegi o cure speciali, impunità compresa, ricorre all’espressione  che ho scelto come titolo e che  può essere declinata

C’era una volta il medico di famiglia

Le decisioni del Governo per accorciare le liste d’attesa, se incideranno relativamente sulla loro lunghezza, sono almeno un segnale d’attenzione alla crisi della sanità italiana. Le opposizioni gridano

La Corsa più bella del mondo 

La Corsa più bella del mondo torna dall’11 al 15 giugno con una cavalcata di 2200 chilometri che le magnifiche vetture costruite fra il 1927 e il 1957 percorreranno in cinque tappe, come da format inaugurato lo