Cittadinanza onoraria a Dario Vassallo Lunedì 11 marzo

Condividi su i tuoi canali:

None

 

 

Lunedì 11 marzo 2019, alle ore 19, presso il teatro Astoria di Fiorano Modenese, avrà luogo la cerimonia per il conferimento della cittadinanza onoraria a Dario Vassallo, cui sewguirà, alle ore 20.30, lo spettacolo teatrale ‘Il sindaco pescatore’ con Ettore Bassi. Interverranno i ragazzi dell’associazione di promozione sociale studentesca “Renovatio crew” del liceo Formiggini di Sassuolo.

La volontà di conferire la cittadinanza onoraria a Dario Vassallo, fratello del sindaco pescatore Angelo, a cui l’anno scorso Fiorano Modenese ha intitolato il cortiletto dell’Ufficio Tecnico, è stata espressa nel Consiglio Comunale svoltosi ieri sera, giovedì 28 febbraio 2019.

Nel passato la hanno ricevuta Enzo Ferrari, Ingrid Betancourt, i figli dei cittadini stranieri nati in Italia e residenti nel comune, Franco Stefani, Don Eligio Silvestri, mentre le chiavi della città sono state consegnate a Michael Schumacher, Rubens Barrichello, Jean Todt e Luca Cordero di Montezemolo.

Come recita la delibera del Consiglio, Dario Vassallo, nato a Pollica (SA) il 23 settembre 1959, è medico chirurgo ed esercita la sua professione pubblica presso l’Asl di Rieti. È presidente della Fondazione Angelo Vassallo, Sindaco Pescatore, costituita insieme al fratello Massimo dopo tre mesi dall’uccisione del Sindaco di Pollica, Angelo Vassallo, loro fratello. La sera del 5 settembre 2010, intorno alle 22:15, mentre rincasava alla guida della sua automobile, Angelo Vassallo è stato ucciso da uno o più ignoti attentatori. l’ipotesi più accreditata è che sia stato commissionato dalla camorra  perché si era opposto a pratiche illegali; si impegnava nella tutela dell’ambiente e della legalità per cui era visto dalla camorra come un ostacolo al controllo del porto che le avrebbe garantito libertà nei commerci illegali di droga.

Da allora, Dario Vassallo ha compiuto incessantemente una instancabile attività volta a ripristinare la legalità e a far sì che la giustizia possa trionfare, nella ricerca della verità di quel tragico attentato non solo a un sindaco ma allo Stato e alle istituzioni democratiche e quindi a ciascuno di noi. Dario Vassallo percorre costantemente l’Italia creando una rete di persone, associazioni e comuni impegnati con lui nella lotta per la legalità e per la tutela dell’ambiente. Numerosi sono i suoi interventi nelle scuole, dove porta ai giovani la sua testimonianza di cittadino che mette al primo posto la ricerca della verità e della giustizia, l’affermazione della legalità.

Nel 2011 Dario Vassallo pubblica il libro “Il Sindaco Pescatore” edito da Mondadori, da cui sono state realizzate una fiction televisiva, interpretata da Sergio Castellitto e una rappresentazione teatrale, con Ettore Bassi.

Dario Vassallo ha poi all’attivo proposte di legge e importanti progetto di tipo ambientale, come la proposta di legge sulla “Pulizia dei fondali marini”, secondo il progetto iniziato ad Acciaroli nell’ottobre 2010, dove i pescatori recuperano e riciclano la plastica, il vetro e l’alluminio che si impigliano nelle loro reti. Nel settembre 2016 questo progetto è stato scelto dal Dipartimento di Stato americano per rappresentare l’Italia alla conferenza mondiale sugli Oceani.

È della Fondazione Vassallo la proposta per il riconoscimento del Giglio Marino come specie protetta, indirizzata alla Regione Campania.

Il dott. Dario Vassallo – conclude la delibera – può essere dunque considerato l’esempio di un cittadino qualunque che, toccato all’improvviso da una tragedia famigliare, trasforma la propria vita in un impegno pubblico assiduo e totalizzante, mettendo coraggiosamente al primo posto la legalità e la giustizia, la loro affermazione in un contesto difficile e pieno di ombre.

“Il mondo ha bisogno di testimoni credibili. In modo particolare i giovani hanno bisogno di incontrare qualcuno che combatta per la giustizia, per la libertà e per la dignità dell’uomo e delle istituzioni democratiche contro la sopraffazione e la violenza. I giovani hanno bisogno di constatare concretamente che la speranza è possibile e, in quanto possibile, la speranza diventa un dovere per ciascuno di noi. I giovani devono sapere che una vita piena e degna dell’uomo non può prescindere dall’impegno e dalla responsabilità, senza escludere anche la sofferenza e addirittura il sacrificio estremo della vita.  Angelo Vassallo, il Sindaco pescatore, è uno di coloro che con la vita e con la morte hanno testimoniato l’impegno per la giustizia. Il fratello Dario ne ha colto il testimone, diffondendone in modo instancabile la conoscenza e l’insegnamento, proponendo soprattutto ai giovani l’amore per la verità e la legalità, nella speranza in un mondo più giusto. Per questo Dario Vassallo è un cittadino del mondo e quindi anche di Fiorano Modenese”.

 

Fiorano Modenese 1 marzo 2019

 

nell’immagine: un momento dell’intitolazione nel 2018 ad Angelo Vassallo del ‘Cortiletto’.

 

 


 

P1110014.JPG (2777 Kb)
 

Download

 
[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

VISIT CASTELVETRO!

23/04 12:23 Non riesci a visualizzare correttamente questa newsletter? Clicca qui.Il nostro territorio, la vostra scoperta!Ponte del 25 Aprile – Cosa fare a Castelvetro! Il ponte del 25