Cinquecento settimane

Condividi su i tuoi canali:

Quello che appare accanto al numero progressivo del giornale è un piccolo omaggio
al Dott. Dante Fontechiari, scomparso nel novembre del 2012. Da allora, accanto
al numero progressivo della pubblicazione, decisi di inserire il numero delle settimane senza la sua guida.

Sono già trascorse 500 settimane, nelle quali, camminando da soli, siamo andati avanti.
Persona di grande cultura, dalle profonde convinzioni sulla giustizia sociale, sulla
irrinunciabile funzione della politica virtuosa, ricco di umanità, è stato un grande Maestro.

Aborriva il giornalismo urlato, il narcisismo inutile, la volgarità e il sensazionalismo…

Essi gli erano estranei, così come rifuggiva dalla faziosità, pur avendo grande passione politica fin dalla prima giovinezza, sia per gli studi compiuti, (si era laureato brillantemente in Scienze Politiche), sia per indole.

Un Maestro che rimpiango e che onoro, cercando con umiltà e impegno di mettere in pratica i suoi insegnamenti.
Grazie Dieffe.

[ratings]

Una risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Gettare il sasso e nascondere la mano…

È un copione assai noto: c’è chi lancia pubblicamente un metaforico sasso, offendendo, insinuando, accusando… in modo voluto e inequivocabile, qualcuno e poi, vigliaccamente, nega

Appunti sulle Amministrative

ASTENSIONISMO All’appello dei votanti manca la metà degli aventi diritto… e stiamo parlando di votare per la propria città, non solo per la lontana Europa.