CIE polveriera: ma chi ha creato questo clima di contrapposizione?

Condividi su i tuoi canali:

None

Il Cie è ormai una polveriera. Purtroppo chi dovrebbe gettare acqua sul fuoco, preferisce cavalcare il problema. Ma si dimentica troppo spesso che qui a Modena la politica per anni è stata un po’ troppo “indulgente” sui flussi, e che solo pochi giorni fa l’assessore Maletti diceva da un lato che molti stranieri rischiavano il permesso di soggiorno per aver perso il lavoro, mentre affermava che occorre più manodopera straniera, non si sa bene per quale strana alchimia. Se a tutto questo si aggiunge la continua polemica anti CIE ad opera del PD e ancor più dei suoi alleati più a sinistra, che mai però spiegano come comportarsi verso chi, clandestino, non vuole fornire dati per farsi riconoscere, cosa ci si può aspettare che accada?

C’è stata molta irresponsabilità in questi anni, verso chi, nei CIE, è in uno stato di disagio, e non dovrebbe essere strumentalizzato ed esasperato per scopi di pura polemica politica, e verso i volontari, che si adoperano per rendere più umana una condizione difficile, e al contrario sono oggetto di critiche, quando non addirittura di insulti.

 

Consigliere provinciale PdL

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Libri di Storia fatti di pietra

Servizio fotografico di Corrado Corradi ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^Nella giornata di sabato 1° ottobre 2022, in strada Canaletto Sud, angolo via Finzi, c’è stata la cerimonia di inaugurazione