CHIUSURE AUCHAN , CEOTTO (FISASCAT CISL): «ATTEGGIAMENTO INACCETTABILE, ORA UN CONFRONTO PER SALVAGUARDARE I POSTI DI LAVORO AL SUD»

Condividi su i tuoi canali:

None
 

 

Roma, 3 aprile 2018 – «Inaccettabile l’atteggiamento di Auchan Retail a due settimane dall’incontro tra vertici aziendali e sindacati in cui abbiamo posto all’azienda la priorità della salvaguardia occupazionale rispetto ai punti vendita che la stessa dichiarava ancora in crisi» così il segretario nazionale della Fisascat Cisl Mirco Ceotto commenta la chiusura degli ipermercati di Napoli Argine Catania La Rena, dove sono occupati complessivamente circa 260 addetti.
«Ora l’azienda invia questa nuova tegola sulla testa di centinaia di lavoratori, dopo i sacrifici fatti in questi ultimi anni, che hanno visto 1400 lavoratori interessati da procedura di licenziamento collettivo e altre centinaia colpiti da svariate procedure aperte a livello locale,che si sono concluse con il ricorso ad ammortizzatori sociali come i contratti di solidarietà, tuttora in corso» ha stigmatizzato il sindacalista.
«La Fisascat Cisl esprime forte preoccupazione rispetto ad una decisione che colpisce lavoratrici e lavoratori delle aree più deboli del Paese, creando disinvestimenti dove invece c’è bisogno estremo di lavoro» ha aggiunto Ceotto.
«Saremo al fianco dei lavoratori coinvolti da questa delicata vertenza con l’auspicio che già nel previsto confronto con l’azienda programmato a livello nazionale per il prossimo 8 maggio, si possano individuare percorsi alternativi alla chiusura delle attività, a cominciare dalla cessione di ramo d’azienda ad imprenditori locali, soluzione che consentirebbe di scongiurare i licenziamenti in due realtà del Mezzogiorno d’Italia dove sviluppo e occupazione restano una priorità irrinunciabile» ha concluso il sindacalista.
 
[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

SASSUOLO ANTIQUARIATO VINTAGE

Un weekend in cui il “tradizionale” mercato dell’antiquariato del primo sabato del mese in piazza Garibaldi raddoppia. Si svolgerà, infatti, sabato 3 e domenica 4