Chiediamo dimissioni per l’assessore di Cavezzo che giustifica i Black Bloc

Condividi su i tuoi canali:

None

Della dichiarazione, apparsa sui quotidiani locali, dell’assessore del Comune di Cavezzo Maria Cristina Ferraguti (Prc) non condividiamo l’affermazione testuale “dichiarazione di guerra di un governo che non solo non protegge i manifestanti dagli attacchi dei  provocatori (black block), ma che, anzi, colpisce ulteriormente chi protesta usando strumentalmente le forze dell’ordine. E questo, in uno stato democratico, non può e non deve accadere.”

Come possono le forze dell’ordine invocate solo quando piace, distinguere in un corteo di migliaia di persone i provocatori, soprattutto se, come accaduto talvolta, nel corteo non si fa molto per isolarli? Come si fa ad accettare l’affermazione che le forze dell’ordine sono strumento di questo governo per colpire gli inermi.

Le forze dell’ordine sono al servizio della repubblica Italiana e a difesa dei cittadini sempre e comunque.

Sarebbe opportuno che l’assessore fosse più obiettiva e criticasse con lo stesso spirito e foga  i cosiddetti black block, ogni volta che provocano distruzioni – spesso ultimamente – che poi siamo tutti  quanti chiamati a pagare.

Siamo coscienti che poteva essere una manifestazione politica, stata rovinata  da alcuni teppisti che hanno messo a ferro e fuoco la città di Roma. Ma questi teppisti  devono essere isolati anche dalla “politica”  e non tollerati e compresi da “politici “ di diversi schieramenti

 

Consigliere  comune Mirandola Pdl         

Lia Gabrielli

 

Il Consigliere provinciale Pdl

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...