Chi ha votato VLADIMIR LUXURIA per la presidenza della Camera?

Condividi su i tuoi canali:

None

Questo è il grande interrogativo che turba le notti insonni di milioni di Italiani . il fatto che il neo eletto ermafrodito Vladimir inauguri il suo scranno a Montecitorio già competendo per la presidenza della camera  non solo con il suo proprio narcisistico voto, in quanto innamorato di se stesso o di  una sua speculare metà ,ma con il supporto di un altro misterioso franco tiratore, che evidentemente sedotto dal fascino dell’ambiguità, sostiene la sua candidatura forse nell’  inconscio transfert  dalla “”camera “” i idealizzato  ad un vero e proprio  “”talamo “”… questo  è un guinnes socio-politico  che  ci consacra per sempre ! ma …………….Vladimir Luxuria, perchè tanto scalpore? E’ così rilevante  in un mondo di sessuomani e sessisti e di sex-linked advertisiing  un uomo  che fa outing della propria anomalia non come una vergogna o una menomazione, ma come una variante paramorfa della natura, da vivere con dignità e  per di piu’ da porre al servizio della comunità nazionale ? Non era forse meglio votare Andreotti anche alla camera attribuendogli il carisma  della bilocazione e scaricando il peso morale del paramorfismo sulla cifosi, che porta anche bene  piuttosto che sulla genitalità, argomento ricco di pruderie e di falsi pudori? Una personalità acuta  e profonda che conosce altrettanto bene l’universo della psiche femminile e di quella maschile, rivendicando la  pubblica consapevolezza che “” natura non facit saltus “”, ma certamente facit  mirabilia’ in un  mondo di quote rosa dove il sesso forte  vende le proprie quote avendo capito che da solo non ce la puo’ piu’ fare a dominare la società.è davvero utile alle cause  del moderno stile di vita e delle politiche della famiglia. Già la famiglia, i PACS, la PAX E  lobbies che premono incessanti verso una rimonta sociale di equiparazione dove la sacralità della famiglia è rivendicata piu’ come luogo di  affettuosa convivenza che di prevaricazione  verso leggi di naturali che inchiodano la vita sessuale a precisi dinamismi anatomo funzionali e che condizionano ai medesimi la riproduzione della specie umana;ma è anche ben vero che potendo  clonare figli in provetta e  approvvigionarsi nei freezer di materia prima seminale e ovulare si possono concepire famiglie  che si riproducano per partenogenesi e  che nel loro alveo  normalizzano l’anomalia adeguandola alla normalità. L’esperimento di Luxuria a Montecitorio  è veramente degno di una società pluralista  e progressista su cui incombe allertata, ma bonaria l’ombra del cupolone  e tutti noi vorremmo che   Vladimir diventasse l’emblema di una geniale gestione della cosa pubblica non tanto legata alla sua morfologia genitale  e  alle elucubrazioni che essa scatena,ma al calmieramento del prezzo del petrolio, alle incentivazioni di energie alternative (l’idrogeno al posto della benzina e del gasolio ad esempio), al controllo della spesa pubblica malversata, ad una ripartizione piu’ equa della giustizia sociale e d’ una maggiore efficienza della giustizia ordinaria .Questo mi aspetto da Vladimir se come si suol dire oggi senza reticenza “” ha le palle “” e contemporaneamente e’ provvisto di ovidutto e tube di Falloppio, questo è il segno della vera rivoluzione  di un uomo scomodo, non solo dalla cintola in giu’ come nelle apostrofe dantesche, ma nel vero certamen di nobiltà parlamentare,il fare gli interessi di tutti , il farli bene con onestà , capacità  e pervicacia. Sarebbe questo il vero trionfo di Luxuria, un luxuria paradossalmente casto e misurato, avido sì di potere per esercitarlo nel clamore tanto da votare se stesso  ma con fermezza e discrezione e non per urlare ai normali la loro presunta  cinica crudeltà  di prevaricazione  sul diverso. Una siffatta genìa politica che nasce ora, con i genitali ambigui ma con un grande orizzonte nella mente costituirebbe davvero un a rivoluzione   genetica che neppure la lega lombarda ha saputo partorire e che  la grande balena bianca  che ogni tanto manda qualche guizzo di coda, trafitta da mille fiocine, ma pur sempre viva, anche se languente, vorrebbe esorcizzare con il sarcasmo……. e allora chi ha dato a luxuria il secondo voto ? ma …io naturalmente  !!

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Amici della Musica di Modena

CONCERTI D’OGGI Domenica 11 dicembre – ore 17:00 Modena – Hangar Rosso Tiepido DUO PIANISTICO SCHIAVO-MARCHEGIANI Marco Schiavo – pianoforte Sergio Marchegiani – pianoforte Musiche