Chi è il Garagista?

Condividi su i tuoi canali:

None

L’idea è venuta quando, per la centesima volta, ho sentito la conversazione al cellulare tra la mia migliore amica e l’uomo che stava frequentando in quel periodo: “ Ma ciaooo! Come…ah sì, sì sì, dimmi! Ceeerto…aspetta che vado un attimo in garage…”, dove l’ultima frase era un soffio impercettibile.  In un istante mi sono ricordata di come anche a me e ad altre amiche arrivassero telefonate da innamorati acquattati per l’appunto in garage per sfuggire alle orecchie della compagna… Mi è venuta così l’idea di una descrizione minuziosa in chiave ironico satirica, di quello che è il nostro essere “umani”.

 

“Il Garagista – Vademecum per donne”, è un libro che vuole far cogliere il lato quasi comico delle situazioni a tre.

Che cosa accade dietro le quinte ovvero dentro al garage, alias dentro di noi?

 

Suddivisi per età, per cultura, per attitudini, per stile di conquista, gli uomini impegnati, attraverso il Vademecum, sono “vissuti” da quattro amiche di età compresa tra i quaranta ed i cinquant’anni che si trovano invischiate in angosciose storie d’amore con uomini non liberi, nell’immancabile triangolo lei – lui – l’altra, accettando ruoli che oscillano tra vittima, carnefice e persecutore

Cambiano le modalità comportamentali anche per le donne, non tutte le mogli si comportano in modo standard, come anche noi “terze incomodo” non abbiamo certo reazioni o comportamenti uguali.

Mogli convinte nel ruolo, che accettano e non vedono, amanti consapevoli che sopportano, comprendono ed aiutano.

Entrambe reggeranno impavide i loro ruoli: con un garagista Tipo A piuttosto che con un Serpe, o con un crocerossino (croce) piuttosto che con un Ultimi colpi…o con un Ecclesiastico, per le più kamikaze. Ad ogni tipo di garagista corrisponde un tipo di moglie ed un tipo di amante.

Insomma: donne, forte e fragile misterioso Universo, che a volte se la ridono e a volte se la piangono, più burattinaie che vittime.

Cosa spinge un uomo ad entrare in garage? E cosa spinge le donne a lasciarlo comodamente fare?

Una divertente analisi che vede il “tradimento” come percorso per il terzetto al completo, come possibilità di scoperta di molte cose di noi, riflesse negli altri, più che come dito puntato.

 

Manuela Rinaldi, nativa modenese, di formazione classica. Ha scritto racconti in raccolte collettive e ad oggi esce nella sua prima opera con un’analisi di costume in chiave ironica su un tema ‘piccante’ e di riflessione.

Già diffuso con grande successo su tutto il territorio italiano, sarà presentato dall’ autrice anche a Sassuolo al centralissimo negozio ‘Il tè delle 5’, in viale XX Settembre,ambiente accogliente ed artistico, sabato 11 dicembre.

Rilassarsi tra le bellissime creazioni arredo casa del negozio e ridere un po’ riflettendo sul libro presentato…

 

Inviato dalla

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Amici della Musica di Modena

CONCERTI D’OGGI Domenica 11 dicembre – ore 17:00 Modena – Hangar Rosso Tiepido DUO PIANISTICO SCHIAVO-MARCHEGIANI Marco Schiavo – pianoforte Sergio Marchegiani – pianoforte Musiche