Cerchiamo di essere seri ! 

Condividi su i tuoi canali:

Sono sempre più convinto che non stiamo facendo del tutto per scongiurare un conflitto
mondiale e che anche noi stiamo soffiando sul fuoco mandando armi e militari,  la guerra
per procura per dirla alla Lavrov.  A prescindere dal fatto che , così facendo, potremmo
trovarci tutti nel bel mezzo della guerra vera.

Penso francamente che ci stiamo coprendo di ridicolo.

Non si esorcizza la violenza nello sport e nella vita usando espressioni più appropriate di quelle che vengono pronunciate di norma, E neanche facendo entrare in una partita di calcio qualche altro giocatore nella squadra che mostra manifesta inferiorità rispetto all’altra. Non è educativo cancellare le sconfitte usando qualche escamotage.

E’ invece educativo fare accettare le sconfitte nello sport e nella vita con filosofia perché le sconfitte fanno parte del gioco.In tutte le competizioni , nello sport come nella vita, si può vincere e si può perdere, ma è la vita e bisogna accettarla così com’è.Altrimenti dovremmo dar ragione a quei dirigenti ed a quei tifosi secondo i quali la vittoria ( nel calcio ) non è importante ma è l’unica cosa che conta.

E seguendo questa filosofia , pur di ottenere la vittoria finale, si fa ricorso alla droga, alla corruzione e ad altre porcherie .

Ecco : a me , che sono un tifoso forse atipico , non interessa che la mia squadra del cuore vinca, costi quel che costi.

Interessa che la competizione sia leale e che non si faccia ricorso a mezzucci per alterare il risultato.Mi farebbe schifo anche se lo facessero i dirigenti della squadra per cui tifo.

Penso però che ci stiamo trastullando con le quisquilie.

Da quasi cinque mesi è scoppiata la guerra tra russi ed ucraini, che sta mietendo migliaia di vittime e causando distruzioni di interi quartieri e città.

Giorno dopo giorno la situazione diventa sempre più grave e la pace è sempre più lontana.Nel frattempo , dopo la crisi economica e quella sanitaria, siamo in piena crisi energetica e viviamo nel terrore che possa scoppiare la terza guerra mondiale perché ormai si è venuta a creare una contrapposizione netta tra Occidente ed Oriente .

Sono sempre più convinto che non stiamo facendo del tutto per scongiurare un conflitto mondiale e che anche noi stiamo soffiando sul fuoco mandando armi e militari ( la guerra per procura per dirla alla Lavrov).

A prescindere dal fatto che, così facendo, potremmo trovarci nel bel mezzo della guerra vera , nel frattempo ne stiamo pagando le conseguenze perché Putin ci ha inseriti nel novero dei Paesi ostili ed ha dimezzato la fornitura di gas minacciando di chiudere del tutto i rubinetti.

Risultato : la crisi energetica ha fatto schizzare l’inflazione all’8% e si avvia verso il 10% , riportandoci indietro di quasi 40 anni.

Ricordo per inciso che ogni giorno di guerra comporta morte e distruzioni e che la situazione economica mondiale si aggrava sempre più mentre lo spettro della fame, anche a causa del blocco del grano ucraino da parte dei russi, sta mettendo a rischio la vita di un terzo di esseri umani, già stremati da condizioni climatiche avverse.

Sarebbe opportuno che la smettessimo di ballare sul Titanic ed ascoltassimo invece Papa Francesco, che è rimasto tra i pochi, se non forse l’unico, ad invocare la tregua e la pace definitiva di un assurdo conflitto.

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Gettare il sasso e nascondere la mano…

È un copione assai noto: c’è chi lancia pubblicamente un metaforico sasso, offendendo, insinuando, accusando… in modo voluto e inequivocabile, qualcuno e poi, vigliaccamente, nega

Appunti sulle Amministrative

ASTENSIONISMO All’appello dei votanti manca la metà degli aventi diritto… e stiamo parlando di votare per la propria città, non solo per la lontana Europa.