Categoria: 782 – 474 11 gennaio 2022

782 - 474 11 gennaio 2022
Ugo Volpi

L’ipocrisia della nostra preoccupazione

L’Italia chiede che “non si ricorra all’uso della forza e si avvii un percorso nazionale di allentamento delle tensioni in un quadro di piena sovranità in linea con gli standard di rispetto dei diritti e di pluralismo fissati dalle Organizzazioni Internazionali di cui il Kazakistan è membro””. La fuffa più fuffa venduta con belle ma vuote parole.

Leggi tutto »
782 - 474 11 gennaio 2022
Paolo Danieli

L’ombra della delegittimazione sul Parlamento che eleggerà il Presidente della Repubblica

La prima delegittimazione è politica. La seconda delegittimazione se l’è creata questo stesso Parlamento votando il taglio di un terzo dei rappresentanti del popolo. La terza delegittimazione potrebbe arrivare dal Covid che, decimando i grandi elettori per i contagi, potrebbe influire non solo sui numeri, ma anche sulle modalità stesse delle votazioni.

Leggi tutto »
782 - 474 11 gennaio 2022
La Reine

Concerti al Centro

Martedì 21 dicembre 2021, presso il Centro Via Vittorio Veneto, si è tenuto il “Concerto di Natale” del ciclo «Concerti al Centro»

Leggi tutto »
782 - 474 11 gennaio 2022
Angelo Paratico

L’inflazione sta facendo infuriare i tedeschi

Non ci sono molte nazioni al mondo dove una banca centrale, notoriamente rigida, vien tenuta in grande considerazione, perché il popolo tende ad apprezzare una politica monetaria permissiva. Ma non i tedeschi.

Leggi tutto »
782 - 474 11 gennaio 2022
A.D.Z.

Alberto Manzi e Alberto Angela…quando la DAD è la televisione

Negli annali, a onore e vanto della RAI, c’è “Non è mai troppo tardi”, trasmissione che affrancò dall’analfabetismo migliaia di nostri connazionali, grazie all’inarrivabile capacità didattica e alle doti umane del Maestro Manzi. Accanto a lui, pongo un grande divulgatore  come Alberto Angela. Coltissimo e accattivante comunicatore, tratta delle bellezze dell’Universo e della Terra,  racconta la Storia dell’Umanità, attraversata dai giganti del Pensiero, dell’Arte, della Scienza … devastata dagli orrori delle calamitità e delle guerre.

Leggi tutto »
782 - 474 11 gennaio 2022
Alberto Venturi

Djokovic è un campione?

È nota tutti la vicenda tennista serbo, non vaccinato, e  della sua probabile non-partecipazione agli open australiani, ma anche ottenendo un’insperata ammissione in extremis (le trattative sono in corso mentre scrivo) la figuraccia resta, fra il ridicolo e il grottesco.

Leggi tutto »
782 - 474 11 gennaio 2022
Francesco Saverio Marzaduri

Ore 9, calma piatta: Diabolik

Nella prima settimana d’uscita Diabolik ha conquistato, con onore, il terzo posto al botteghino e il primo tra le produzioni italiane; c’è da dubitare che i dieci milioni di  euro di budget siano giustificati da unanimi consensi: il tentativo di fare del ladro mascherato un apologo teorico, scrupoloso nei risvolti psicanalitici prima che nel ritmo, rimane imbrigliato nella medesima tela concettuale dedotta dall’ispettore Ginko (un Valerio Mastandrea la cui cerata fisionomia lo fa sembrare Christopher Lee).

Leggi tutto »
782 - 474 11 gennaio 2022
Massimo Nardi

Per un pugno di voti infetti

I partiti giocano anche in tempo di pandemia la loro personale partita elettorale affidando il compito ai peones di fare dei distinguo rispetto alle decisioni di facciata prese dai loro capi.

Leggi tutto »
In Evidenza

Articoli popolari