Categoria: 663 – 349 23 luglio 2019

663 - 349 23 luglio 2019
Alberto Venturi

Il Viminale per gli animali

Trovo fuori luogo che sia un ministero ad impegnarsi contro i maltrattamenti agli animali, quando esistono gli enti locali perché, come del resto dice lo stesso comunicato, c’è bisogno di coordinamenti, raccordi e quant’altro che in realtà significa spendere i nostri soldi in sistemi pachidermici lenti nei movimenti e inefficaci.

Leggi tutto »
663 - 349 23 luglio 2019
A.D.Z.

Prevenzione e repressione

La prevenzione, in particolare riguardo alla violenza di genere e  alla sicurezza stradale, non sembra avere l’efficacia sperata. L’inasprimento delle pene non riesce a fare da deterrente, si assiste spesso a una beffarda impennata di tali reati. Quello che, purtroppo, non si riesce ad imporre, è il rispetto: delle leggi, della vita, della sicurezza propria e altrui. A cosa serve, aumentare le cifre delle sanzioni, ritirare la patente di guida per  periodi più o meno lunghi, ordinare l’allontanamento del partner violento? A che cosa serve, “”dopo”” … quando le tragedie sono accadute?

Leggi tutto »
663 - 349 23 luglio 2019
Federico Dal Cortivo

Sale la tensione contro l’Iran

Una guerra contro l’Iran, considerato la minaccia principale ai loro interessi nella Regione, non è mai stata accantonata dagli strateghi del Pentagono e di Israele.

Leggi tutto »
663 - 349 23 luglio 2019
Massimo Nardi

Al voto al voto: forse sì forse no

I partiti del centro destra premono perché Salvini rompa il contratto. I grillini non ci pensano minimamente. Molti eletti dovrebbero chiedere il reddito di cittadinanza.  Il PD teme il regolamento di conti al suo interno con relativa nascita di un partito del 5%. E poi, c’è l’incognita Europa.

Leggi tutto »
663 - 349 23 luglio 2019
Eugenio Benetazzo

Scontro generazionale

Per usare una terminologia povera sul piano lessicale possiamo dire che i figli stanno e staranno sempre peggio dei padri. Le giovani generazioni stanno infatti sostenendo uno sforzo economicamente controproducente per il futuro delle economie avanzate in Europa, vale a dire il delicato ed insostenibile rapporto tra la forza lavoro giovanile e la parte della popolazione più anziana che percepisce una rendita pensionistica.

Leggi tutto »
In Evidenza

Articoli popolari