Categoria: 467-130 5 maggio 2015

467-130 5 maggio 2015
A.D.Z.

Se sono crisantemi… fioriranno

Con la negazione della gravità dei “”fatti di Milano””, minimizzati  in modo grottesco, con  all’approvazione di regolamenti e leggi, a colpi di “”fiducia””, con l’assoluta noncuranza  delle ragioni dell’opposizione, si celebra il funerale della democrazia. 

Leggi tutto »
467-130 5 maggio 2015
Roberto Armenia

La Sindone

Venerdì 8 maggio 2015, la Sacra Sindone,  il telo misterioso che, da secoli, non cessa di stupire, presentato e raccontato al “Club La Meridiana”

Leggi tutto »
467-130 5 maggio 2015
Avv. Gian Carla Moscattini

Per non dimenticare

Ed ora, quando tutto il mondo ci guarda, nella città dell’EXPO da cui dovrebbe ripartire la nostra economia, dove dovremmo far venire turisti da ogni dove, proprio in occasione della sua inaugurazione, “”black bloc”” realizzano il loro spettacolo.

Leggi tutto »
467-130 5 maggio 2015
Eugenio Benetazzo

Hello Afrika

Questa canzone denunciava già nel 1991 come la Nigeria, nonostante fosse un paese ricchissimo era caratterizzato da di questo stato di povertà strutturale dovuto anche agli stessi nigeriani  che permettevano lo sfruttamento impunito della nazione a favore di pochi eletti e delle grandi corporation occidentali

Leggi tutto »
467-130 5 maggio 2015
Alex Scardina

Santa madre americana

Una madre riconosce il proprio figlio che, in  una manifestazione, scaglia pietre contro la polizia : lo raggiunge e comincia a dargliele di santa ragione, in diretta nazionale prima, in mondovisione youtube dopo.

Leggi tutto »
467-130 5 maggio 2015
Francesco Saverio Marzaduri

Uno, nessuno e centomila Welles

“”…come sempre accade quando si vuol riparlare di un mito, il cui nome basterebbe a protrarre la sequela di leggende che gli si costruiscono intorno, ugualmente viene necessario dissertare di questo mito.””

Leggi tutto »
In Evidenza

Articoli popolari

La tragedia di Firenze

Il disastroso crollo nel cantiere edile in via dei Martiri, a Firenze,  oltre al problema della sicurezza, drammaticamente ha rivelato cose che purtroppo, pur essendo

Mons. Giacomo Morandi e il suo Non Expedit

Subito dopo l’Unità d’Italia, alcuni sacerdoti prima e poi voci della Chiesa  sempre più ufficiali dichiararono sconveniente e quindi inaccettabile la partecipazione dei cattolici alle