Castelvetro, incontro in provincia per solignano

Condividi su i tuoi canali:

interventi per migliorare la viabilita’ della  Sp569

«Intervenire per migliorare il tratto di strada provinciale 569 “Via Statale” a Solignano, con particolare attenzione agli attraversamenti pedonali nel centro abitato, anche in ragione del traffico pesante che quotidianamente utilizza quell’arteria viaria, tutelando gli utenti deboli della strada come ciclisti e pedoni».

E’ quanto emerso nel corso dell’incontro che si è svolto giovedì 2 febbraio con i tecnici della Provincia, il comandate della polizia locale dell’unione Terre di Castelli, i tecnici del Comune di Castelvetro e la vicesindaca di Castelvetro Giorgia Mezzacqui, per fare il punto della situazione, anche alla luce della futura apertura dell’ultimo tratto della Pedemontana attualmente in fase di realizzazione, che consentirà di deviare dal centro abitato il traffico dei mezzi pesanti, alleggerendo il carico di transito lungo l’attuale strada provinciale 569.

Per la vicesindaca Mezzacqui «la prossima conclusione della realizzazione dell’ultimo tratto di Pedemontana rappresenta un obiettivo fondamentale per alleggerire il traffico di Solignano, poiché l’attuale strada provinciale, diventando di ambito comunale, non sarà più interessata dal passaggio dei mezzi pesanti, mentre nell’immediato effettueremo una serie di sopralluoghi tecnici per valutare soluzioni che possano mitigare la complessità di questo tratto, come ad esempio l’impiego più intenso di controlli della velocità, il miglioramento degli impianti di illuminazione e di segnaletica che ne favoriscano una maggiore visibilità, e le altre soluzioni tecniche che consentano una “cucitura” sicura dell’intero abitato, da realizzare in accordo con la Provincia di Modena in tempi rapidi».

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

“Lei non sa chi  sono io”

Quando   qualcuno ritiene che gli siano  dovuti privilegi o cure speciali, impunità compresa, ricorre all’espressione  che ho scelto come titolo e che  può essere declinata

C’era una volta il medico di famiglia

Le decisioni del Governo per accorciare le liste d’attesa, se incideranno relativamente sulla loro lunghezza, sono almeno un segnale d’attenzione alla crisi della sanità italiana. Le opposizioni gridano

La Corsa più bella del mondo 

La Corsa più bella del mondo torna dall’11 al 15 giugno con una cavalcata di 2200 chilometri che le magnifiche vetture costruite fra il 1927 e il 1957 percorreranno in cinque tappe, come da format inaugurato lo