Carpi, dal 20 giugno al 14 luglio la Festa de l’Unità tra gli alberi

Condividi su i tuoi canali:

None

 

La Festa è organizzata nell’area verde Zanichelli dai Circoli del Pd delle Terre d’Argine

 

Torna dal 20 giugno al 14 luglio la Festa de l’Unità tra gli alberi, organizzata, a Carpi nell’area verde Zanichelli, dai Circoli Pd delle Terre d’Argine. Attesi, tra gli altri, il direttore de L’Espresso Marco Damilano, il presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini e i sindaci dei Comuni delle Terre d’Argine. 

 

Si inaugura giovedì 20 giugno la Festa de l’Unità tra gli alberi, organizzata a Carpi dai Circoli Pd delle Terre d’Argine. La Festa sarà ospitata nell’area verde Zanichelli, in via Guastalla, e rimarrà in funzione fino al 14 luglio. In programma il consueto e apprezzato mix di buona politica, buon cibo e buona musica. Tanti i temi che verranno affrontati e approfonditi con ospiti di rilievo: dall’informazione ai tempi della maggioranza gialloverde con il direttore de L’Espresso Marco Damilano (26 giugno) alle politiche della Regione Emilia-Romagna illustrate dal presidente Stefano Bonaccini (6 luglio) passando per un’inedita narrazione popolare della Strage di Bologna presentata da Cinzia Venturoli e Manuela Ghizzoni dell’Università di Bologna (29 giugno). In programma anche l’incontro con i confermati sindaci di Carpi Alberto Bellelli, di Soliera Roberto Solomita e di Campogalliano Paola Guerzoni. Previsti, inoltre, presentazioni di libri, i “venerdì” dell’Anpi e incontri di approfondimento su temi specifici. Il cartellone degli spettacoli, anche in questa edizione, presenta una doppia offerta contemporanea: all’Isola rossa il liscio e i balli di gruppo e alla Dream’s Arena i concerti dei solisti e dei gruppi, il cabaret e le tribute band. Tra i nomi più attesi il “cantante più stonato d’Italia” Auroro Borealo (22 giugno), la cover band Nonsiamomicagliamericani (29 giugno), il cabarettista Duilio Pizzocchi (30 giugno) e il presentatore Andrea Barbi che coordinerà un “campus of rock” (14 luglio). Sempre molto apprezzata dal pubblico della Festa l’offerta gastronomica: saranno in funzione il ristorante di pesce “Lo scoglio”, l’Osteria tradizionale, il Falò e la pizzeria, oltre a due bar e una gelateria. I visitatori potranno, inoltre, trovare alla Festa la Libreria, lo spazio giochi e animazioni per bambini, le aree espositive, il mercatino dell’artigianato, l’area sportiva e quella dedicata al mondo dell’associazionismo. Tutto questo, naturalmente, grazie alla passione e all’impegno dei volontari a cui va il più sentito ringraziamento dei segretari dei Circoli Pd coinvolti nell’organizzazione. “La Festa è un appuntamento consolidato dell’estate, che qualcuno forse può dare per scontato – spiegano Daniela Tebasti del Pd di Campogalliano, Marco Reggiani del Pd di Carpi, Marina Rossi del Pd di Novi e Roberto Drusiani del Pd di Soliera – ma è solo grazie all’impegno, alla passione, alla dedizione ed alla costanza dei nostri volontari che il Partito democratico riesce a realizzare questo momento di Festa. A loro vanno i nostri ringraziamenti più sentiti e sinceri, perché anche quando veniamo da un periodo intenso come è stata la campagna elettorale hanno comunque la forza e lo spirito necessario per gestire un grande evento come la Festa intercomunale de l’Unità”.

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Il ragazzo del treno

I fatti, abbondantemente diffusi da ogni  notiziario, sono  assai  scarni nel loro  orrore. Nella stazione di Seregno, mercoledì 25 gennaio, scoppia  un diverbio, pare per

Una mossa tempestiva e anche simbolica

Giorgia Meloni è in Algeria per la sua prima visita di stato. E’ incentrata sull’energia nell’ottica del Piano Mattei, finalizzato a fare dell’Italia l’hub energetico del