Caro Direttore , se permette continuo a scriverle

Condividi su i tuoi canali:

Domande , perplessità , dubbi e certezze dalla redazione rivolte alla politica modenese (seconda parte)

Se lei mi consente, Direttore, dopo aver letto e apprezzato la sua  pronta risposta fatta anche di misurata cautela e di consolidata saggezza che la rendono molto disincantato sul come vanno le cose di questo mondo; vuoi perché i miei dubbi non sono stati tutti fugati; vuoi per rimanere  fedele ad una certa velleità di Bice che preferisce più svincolarsi che uniformarsi, 

se, come accennavo prima, Lei me lo consente, vorrei continuare nel ragionamento iniziato allo scopo di capire meglio, dai vari protagonisti che fanno politica in questa città, dove sono realmente diretti e se hanno ben chiara la direzione di marcia da tenere o se invece ci sono diverse cose che stanno sfuggendo anche a loro. I voli, le utopie i sogni sono dei lussi riservati agli artisti, ai poeti e poco aiutano chi deve amministrare al meglio; così come non servono improvvisazioni o cialtronerie in libera uscita.

Vorrei sapere se molti di questi politici vecchi e nuovi  sono delle carrozze al traino o se si tratta di locomotive  trainanti ; se sono succubi del panico della gente o al contrario sono delle guide autorevoli ed esperte capaci di trainarci fuori dalle difficoltà.

Sono dubbi non da poco anche perché ci sta sfuggendo di mano la capacità di discernere i valori dai disvalori e Lei ben comprende che se orientiamo le scelte guida in base a dei sondaggi mirati ad individuare ciò che preferisce il popolo è probabile poi  fare sconfinare la politica nella ignominia invece che farla combaciare con il primato della persona che deve vincere il degrado di cui siamo a volte artefici e a volte vittime incolpevoli.

Caro Direttore, le idee dominanti che guidano le nostre azioni risentono dell’effetto “ trascinamento” !Che cosa intendo dire ?

I TG nazionali delle  20 devono tutto quel pubblico anche alla popolarità delle trasmissioni che li precedono. L’abilità della rete televisiva ( perché poi si chiama rete?) consiste nel non disperdere il pubblico acquisito, ma di saperlo trascinare compatto nella  trasmissione successiva . Nel caso per esempio di canale 5 , Jerry Scotti consegna il suo pubblico al TG delle 20, che a sua volta occorre trascinare e  consegnare a “Striscia la notizia” per poi passarlo all’intrattenimento della prima serata. Semplice. Con gli anni ci abituiamo a questi meccanismi scientifici e ciò che meraviglia è la nostra incapacità di ricrearli per trarne profitto.

Vorrei rivolgermi ad ogni singolo consigliere comunale , provinciale, ai capaci dirigenti di partito; in particolare dovrei rivolgermi alla loro solitudine “trascinata” ed esasperata oggi da eventi che cinque anni fa non immaginavamo diventassero emergenze così serie..

E ciò che maggiormente sta trascinando  le famiglie modenesi verso un distacco sempre più marcato  con le vostre pur degne persone è la percezione nitida che il futuro non sia più nelle nostre mani. Una sensazione pesante sta minando le nostre aspettative. Fenomeni nuovi , ulteriori derive , preoccupazioni, incognite e fenomeni nuovi stanno  gravando sul domani. IL bullismo, lo sballo , la   deriva decadente che coinvolge troppi nostri giovani impongono un generale ripensamento della classe dirigente nel suo complesso

Temo che non basterà. Come sistema paese praticamente sprovvisti di una adeguata preparazione culturale e politica che avrebbe dovuto caratterizzare al contrario una moderna democrazia occidentale ci siamo aperti all’immigrazione praticamente senza le dovute cautele fino a farla diventare una emergenza nazionale. Abbiamo dimostrato la nostra completa incapacità di saper governare questi flussi di migranti che come evento complesso , difficile e di dimensioni preoccupanti non si risolverà certo grazie alle nostre dispute interne e ai rinfacci di  essere  buonisti o non tolleranti.

Trovandoci poi nel mezzo di una complessa globalizzazione , con le nostre strade invase da questa invasione multirazziale c’è qualche politico “molto sveglio” che suggerisce di non trattare nei consigli comunali temi di politica estera. Bene all’imperativo “ sapere per conoscere, conoscere per potere scegliere e guidare gli eventi si opta per la grossolana ignoranza …la via più breve per divenire sempre più perdenti!  Ma se e quando le cose stanno così, non si può  lasciare perdere perchè è invece obbligo reagire fino , se del caso, mettersi anche di traverso.

Ma come?

(fine seconda parte)

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

“Come ti liquido la Slepoj !”

La prematura scomparsa della psicologa, scrittrice, giornalista Vera Slepoj, ha destato sorpresa e cordoglio ma c’è anche chi l’ha citata solo per il giudizio negativo

I Lions a favore del volontariato

A conclusione dell’anno lionistico 2023/2024, il Lions Club Modena Estense, congiuntamente al Lions Modena Romanica, hanno erogato un contributo di Euro 8.000,00 a favore della