CARNEVALE DEI RAGAZZI 2013

Condividi su i tuoi canali:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print
Condividi su whatsapp
None

 

CARNEVALE DEI RAGAZZI 2013

Aperte le iscrizioni dei carri e dei gruppi. Domenica 10 e martedì 12 febbraio gli appuntamenti tradizionali della 56° edizione

 

 

Nel corso della sua storia, il Carnevale formiginese, oltre ad essere un’occasione di divertimento spontaneo e gioioso, si è trasformato in una manifestazione di sempre maggiore richiamo, che coinvolge tutte le frazioni del territorio, le scuole ed alcune associazioni soprattutto nella creazione dei carri. Nel 2013 giunge alla sua 56° edizione, per la quale l’Amministrazione comunale, in collaborazione con l’associazione Carnevale dei ragazzi, ha predisposto un interessante programma di iniziative. Sono intanto aperte fino al 4 febbraio 2013 le iscrizioni dei carri allegorici e dei gruppi mascherati (il modulo d’iscrizione e il regolamento di partecipazione sono scaricabili dal sito www.comune.formigine.mo.it).

“Il Carnevale dei ragazzi nasce nel 1957 come momento di festa dedicato in particolare ai bambini – dichiara l’Assessore alla Cultura Mario Agati – dopo tanti anni, rimane un’occasione di grande divertimento, che il Comune organizza grazie alla collaborazione delle associazioni e di tanti volontari. La passione e l’impegno delle persone coinvolte hanno fatto crescere questa importante manifestazione, tanto da diventare uno degli eventi più seguiti nel nostro territorio provinciale”.

Il programma dell’edizione 2013 inizia domenica 10 febbraio quando saranno protagoniste le maschere tradizionali. Dalle 11, infatti, gli Zingari “bivaccheranno” davanti al castello offrendo ai passanti degustazioni di prodotti tipici. La famiglia Pavironica invece, aprirà il corso mascherato alle 14, mentre alle 16 si esibirà nello “sproloquio” dal balconcino di Sala Loggia. Un altro corso mascherato si terrà martedì 12 febbraio dalle 14. Ad aprire la sfilata saranno il Re e la Regina della Zingaraja; seguiranno carri allegorici, gruppi folkloristici e ballerini. Durante tutta la giornata, che si concluderà alle 17 con la premiazione dei carri, si potranno degustare piatti tipici, come la ‘cherseinta’, alle  9, i maccheroni al ragù, alle 12, e la polenta alle 16.30.

 

Nell’ultima edizione, un vero e proprio bagno di folla ha fatto da colorata cornice, come da consolidata tradizione, alla sfilata dei carri mascherati, dei gruppi e delle mascherine. Al primo posto, tra i carri, si è classificata

La Famiglia nel Puler” dell’associazione San Gaetano  tra i gruppi “Le maschere nella Tradizione Italiana” e tra le mascherine “I Tortellini”.

 

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...