Carlo Cottarelli lunedì a Modena ospite di BPER Banca e Arca Fondi SGR: “”Ecco i peccati capitali che frenano l’Italia””

Condividi su i tuoi canali:

None

 

Evasione fiscale, corruzione, eccesso di burocrazia, lentezza della giustizia, crollo demografico, divario tra nord e sud, difficoltà a convivere con l’euro. Sono questi “”I sette peccati capitali dell’economia italiana”” (Feltrinelli), il motivo per cui nel nostro paese la crisi sembra non finire mai: parola di Carlo Cottarelli, ex commissario alla spending review, che li individua e analizza nel suo ultimo libro.
Cottarelli ora è docente all’Università Bocconi e direttore dell’Osservatorio dei conti pubblici presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore, istituito nel dicembre 2017, dopo che l’economista cremonese aveva lasciato il Fondo monetario internazionale.

L’autore presenta il suo libro a Modena, al BPER Forum Monzani, lunedì 14 maggio alle 18.45: l’evento, organizzato da BPER Banca e da Arca Fondi SGR, è gratuito e aperto a tutti sino ad esaurimento posti; una copia del volume sarà offerta in omaggio a tutti i partecipanti.

“”L’economia italiana è cresciuta poco negli ultimi vent’anni ? spiega Cottarelli – Ha accelerato un po? nel 2017, ma hanno accelerato anche tutti gli altri paesi. Se fosse una corsa ciclistica, sarebbe come rallegrarsi di andare più veloci senza accorgersi di avere iniziato un tratto in discesa. In realtà, anche in discesa il distacco dal gruppo sta aumentando””. Perché l?economia italiana non riesce a recuperare? Secondo l’autore esistono alcuni ostacoli molto ingombranti e sono i sette “”peccati”” già citati. Quali sono le loro cause? Davvero commettiamo più errori degli altri paesi? Ma, soprattutto, ci sono segnali di miglioramento e speranza per il futuro?
Dopo un’esperienza decennale da dirigente del Fondo monetario internazionale, Cottarelli torna in Italia e risponde a queste domande con un linguaggio semplice ma rigoroso. Dimostra che se i segnali positivi sono ancora parziali e moltissimo resta da fare, la precarietà che impedisce la nostra ripresa non è legata a un destino che siamo costretti a subire.
Un saggio necessario che guarda al futuro con realismo, ma anche con una consapevole fiducia: correggere i nostri errori e smettere di peccare è ancora possibile.

 

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Fndazione Modena Arti Visive

TUTTI GLI APPUNTAMENTI DI OTTOBREMostre, eventi, visite guidate e laboratori.Ecco quali sono e come per partecipare. Sabato 8 e domenica 9 ottobre ingresso libero a tutte le mostrein

Appuntamenti del mese di Ottobre  Appuntamenti del weekendDiamoci una mossa: sosteniamo l’allattamento – sede di FormigineSabato 1 Ottobre dalle ore 9.45 – In occasione della settimana mondiale dell’allattamento verrà