Carcere di Sant’Anna…

Condividi su i tuoi canali:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print
Condividi su whatsapp
None

Corsi di formazione professionale o metodo per evadere?

 

Apprendiamo dai giornali che l’ultimo evaso dal carcere di Sant’Anna è un 38enne tunisino pluripregiudicato, che si è aggiunto ad una lista di altri detenuti, tutti evasi dopo essere usciti dal carcere per andare a frequentare un corso.

 

Il CODACONS si chiede quale può essere la ratio con la quale si utilizzano risorse pubbliche, per fare frequentare corsi di formazione professionale ad un soggetto che, tutto sembra tranne uno che abbia voglia di lavorare e su cui pende una condanna a 4 anni e 6 mesi di carcere con pena confermata in appello, oltre ad una precedente condanna indultata.

 

Ed ancora si domanda se è possibile credere che un pregiudicato dedito allo spaccio di droga, reato tra i più infami, (che subito dopo essere evaso è corso a confezionare dosi di droga, pronto a spacciarle se non fosse intervenuta la Polizia) possa essere stato il destinatario di un beneficio che lo vedeva libero di potere uscire dal carcere per andare ad “apprendere un lavoro”.

 

Senza nulla voler dire a chi tali decisioni ha preso, probabilmente applicando alla lettera norme vigenti, riteniamo che i cittadini abbiano il diritto di sapere come e perché, ovvero come vengono organizzati tali corsi, da chi, la provenienza dei finanziamenti, quali sono le aziende destinatarie di questo delicato incarico di formazione ma, soprattutto, i parametri applicabili per beneficiare di tali vantaggi.

 

Per tale ragione è stato predisposto, dagli avvocati del CODACONS, un esposto al Ministro della Giustizia e alla competente Procura della Corte dei Conti, nell’ottica di sollecitare il primo affinché valuti il “sistema permessi” e predisponga tutte le attività per le più opportune modifiche, e la Corte dei Conti, affinché esprima un parere sulla legittimità di destinare risorse pubbliche a tali iniziative.

 

v. Presidente Regionale CODACONS

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...