Cala il turismo “”grazie”” all’ ISIS

Condividi su i tuoi canali:

Sta cambiando anche la geografia del turismo. Tunisia, Egitto, rappresentano riferimenti turistici del Mediterraneo dove si  avrà un netto calo delle sue presenze e la stagione estiva del 2016 avrà altre mete, benchè sempre con uno stato di tensione che non è certo consono a una vacanza. Un vero colpo di grazia al settore  che subirà una perdita senza precedenti

Gli areoporti sono i primi siti sensibili per attacchi continui da parte dell’ Isis. Lo stiamo vedendo, ormai da tempo, in Europa, come in Turchia e non esito a dire che forse anche in altri Stati, anche inimmaginabili, le cui forme di governo, religione e cultura, sono l’antitesi al terrorismo criminale e all’odio, atto a destabilizare l’intero Pianeta.

Con il massacro all’ areoporto di Istambul, senza dimenticare i morti ad Ankara, Suruc e Diyarbakir, oltre 280 vittime in uno Stato il più martoriato ai confini dell’ Europa, la follia dell’ Isis sta cambiando anche la geografia del turismo.

Tunisia, Egitto, rappresentano riferimenti turistici del Mediterraneo dove il turismo avrà un netto calo delle sue presenze e la stagione estiva del 2016 avrà altre mete, in casa propria, o con voli diretti verso i Paesi del Nord Europa, oppure, transoceanici, ma sempre con uno stato di tensione che non è certo quello che si dovrebbe avere quando si ha un atteggiamento vacanziero.  Un vero colpo di grazia al turismo che subirà una perdita senza precedenti e del resto, ad aggiungere l’indugio da parte di chi, fino all’anno scorso si godeva la bella estate mediterranea, a peggiorare ancora questo quadro di tragedie e morti, ci si mette anche la geografia “”tout court””.

Direttamente confinante con il calderone siro-iracheno e prima valvola di sfogo per milioni di migranti in fuga dalla guerra, la Turchia, nonostante gli sforzi del governo per rimediare agli errori recenti e continui, rischia di essere trascinata in una situazione di conflitto permanente. Si potrà scordare i turisti, credo, per lunghi anni.

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Razzismo, vittimismo, protagonismo

Così come nulla impedisce al sole di sorgere, nulla impedisce che a febbraio  si  rinnovi l’appuntamento  con il  Festival di Sanremo. Soltanto un extraterrestre potrebbe

Acutil

Ricordo che mia madre mi faceva assumere questo medicinale, citato nel titolo, durante il periodo scolastico (ai miei tempi non si chiamava integratore) per favorire