C U R I O S A – Idee, Atmosfere, Sapori in fiera

Condividi su i tuoi canali:

Massimo Nardi intervista l'amministratore delegato di  Modenafiere, la società che organizza l’evento,  il Dott. Paolo Fantuzzi che in anteprima presenta ai lettori di Bice le novità dell'edizione 2014.

Ritorna in gran spolvero la quinta edizione di ‘Curiosa’. Da venerdì 5 dicembre a lunedì 8, nel quartiere fieristico della nostra città, per la gioia dei grandi, ma anche dei piccoli vistatori, Modenafiere, la società che organizza l’evento, apre i battenti alla manifestazione che è già entrata nel cuore dei modenesi  e non solo. Sono molti, infatti, i visitatori provenienti da altre regioni. La formula è la stessa degli anni precedenti: i padiglioni si dividono in tre sezioni: Idee regalo, Creatività e Enogastronomia. La mostra mercato presenta alcune novità e questo ci da l’occasione per fare due chiacchere con l’amministratore delegato della società, Paolo Fantuzzi.

Dottor Fantuzzi, in anteprima, qualche novità di questa 5° edizione 2014 di Curiosa

– Abbiamo riservato un’area di 2.500 mq a Santa Claus Festival, ovvero come si vive quel periodo negli USA. Altra novità è il settore Re di Torte Christmas Edition dedicato alla creatività in cucina. Abbiamo, inoltre inserito, una mostra di presepi artistici e tante altre sorprese -.

Quali sono i punti di forza di questa edizione?

Direi che non esiste un punto di forza: meglio dire che è la formula della manifestazione che si è rivelata vincente. I temi dell’Idea Regalo con la gaastronomia e la creatività fa si che l’evento possa essere adatto a tutta la famiglia che vuole trascorrere una giornata diversa dalle altre. Se proprio devo sbilanciarmi, il settore dell’Idea regalo e quello che fa la parte del leone -.

Due parole sulla sezione dedicata all’Enogastronomia, in una zona di buongustai com’ è la nostra regione?

–  Abbiamo avuto un ottimo riscontro con i produttori di questo settore. Non solo: chi verrà, a trovarci oltre agli stand della nostra regione, troverà anche prodotti tipici enogastronomici proventi da altre realtà d’Italia. Altra novità per i buongustai che verranno a trovare, e quella che troveranno ad attenderli  una serie di  ristoranti locali e non, per gustare ottimi piatti -.

Un passo indietro. Si è conclusa da poco la 28° edizione di 7 8 novecento. Un primo bilancio?

– Bilancio positivo. Abbiamo raggruppato 260 espositori con un livello qualitativo di spessore. Sono stati confermati i numeri dell’anno scorso e direi non è poco visto il momento di crisi che attraversa la nazione. Siamo stati anche confortati, e questo ci ha fatto molto piacere, dai giudizi positivi, visto che era la prima volta che questo evento era gestito da noi -.

Modena fiere organizza tante manifestazioni. Una in particolare che svetta fra queste? 

No, non direi. Tutte sono belle e ognuna di loro ha un suo fascino. Ogni evento ha un oggetto diverso e ogni oggetto ha la sua diversità in positivo. Posso anche dire che ogni evento può servire per passare una giornata diversa dalle altre.-.

Siamo in un periodo di crisi economica. La vostra gestione fa molto per creare eventi che muovano l’economia. Cosà si può fare di più?

Partiamo dal presupposto che tutto quello che facciamo, mi passi il termine, lo facciamo con le nostre spalle. Ciò, non toglie che siamo disposti a ogni contibuto e collaborazione  che  possa migliorare l’apetto attuale. Quello che  può venire dalla politica, come dalle realtà associative, è sempre ben accetto. Aggiungo anche che pur essendo in un periodo di crisi e che le persone spendono meno, l’importante è mantenere le quote raggiunte -.

Siamo alla fine dell’anno. Come AD può anticipare un bilancio del 2014?

– Manca ancora una manifestazione, però possiamo dire che l’obbiettivo che ci eravamo posti, che era quello di fare quadrare i bilancio e di portare ricchezza e promozione al territorio, è stato raggiunto. Diciamo che siamo moderatamente soddisfatti -.

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Libri di Storia fatti di pietra

Servizio fotografico di Corrado Corradi ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^Nella giornata di sabato 1° ottobre 2022, in strada Canaletto Sud, angolo via Finzi, c’è stata la cerimonia di inaugurazione