Burocrazia, o ennesima furbata

Condividi su i tuoi canali:

""...se ne sprecano a migliaia, di SMS, farne ogni tanto qualcuno che abbia un sapore meno effimero, che ci dia l’illusione di fare qualcosa di buono""art. di A.D.Z.

Sembra tutto  impossibile, da non credersi. Ci sono problemi e inghippi persino con gli SMS, praticamente estorti, con annunci e richieste reiterate. Tutti abbiamo abboccato, tutti mandiamo gli SMS di aiuto e di solidarietà, nelle più varie circostanze sia perché fanno leva sulla nostra personale sensibilità, sia per l’esiguità della cifra, sia per la facilità estrema della loro effettuazione… se ne sprecano a migliaia, di SMS, farne ogni tanto qualcuno che abbia un sapore meno effimero, che ci dia l’illusione di fare qualcosa di buono, comodamente seduti nella nostra casa rimasta  tranquilla e indisturbata rispetto a terremoti, alluvioni, incendi e altre calamità…sia perché stiamo bene, ci riteniamo invulnerabili, siamo convinti che le cose accadano sempre agli altri, disgrazie tragedie e malattie comprese.

In questa ovattata e ingannevole  convinzione, non badiamo a spese… e, almeno qualche  messaggio alla settimana lo mandiamo, sentendoci meno egoisti, e ringraziando il Padreterno, il destino, o vattelappesca cosa, per essere stati risparmiati.

Comunque, anche se non ci possiamo ritenere a posto, con questi piccoli gesti diamo il nostro contributo. E’, pertanto, davvero molto amaro, e sgradevole oltre ogni dire, apprendere che non è poi così automatico, che quei due benedetti euro vadano a chi erano destinati… terremotati, etc…Lungaggini, burocrazia di lentezza elefantiaca, rendono molto lontane nel tempo le date di consegna.  Sempre sperando che , ad esempio, non ci sia del guadagno da parte dei vari providers, tale da decurtare la cifra… che non ci sia qualche “furbata” che dirotti altro le cifre accumulate… Insomma, in ogni caso,  una delusione amara, per chi ha donato in buonafede e, soprattutto,  per chi è in condizioni di sofferenza e di disagio.

Questa settimana “Maria”  tratta di un’ipotetica Class Action del popolo italiano, verso coloro i quali si permettono di  offendere, con insultanti paragoni e somiglianze, una nazione intera.

Alex Scardina prosegue  la sua inchiesta sul territorio con Vignola Due, un breve viaggio nel mondo scolastico vignolese, tra luci e ombre.

Il Sen. Paolo Danieli firma un interessante articolo C’è aria di Restaurazione, su vent’anni federalismo “parlato” ma poco fatto.

Come sempre la Rubrica dei lettori, aperta alle vostre segnalazioni e la nuova pagina di  su Face Book, per avere sempre Bice con voi.

Buona settimana e buona lettura del n. 342.

 

A.D.Z.

© Riproduzione Riservata

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Razzismo, vittimismo, protagonismo

Così come nulla impedisce al sole di sorgere, nulla impedisce che a febbraio  si  rinnovi l’appuntamento  con il  Festival di Sanremo. Soltanto un extraterrestre potrebbe

Acutil

Ricordo che mia madre mi faceva assumere questo medicinale, citato nel titolo, durante il periodo scolastico (ai miei tempi non si chiamava integratore) per favorire