Buon Anno Modena!

Condividi su i tuoi canali:

Una nuova firma per Bice, sempre modenese DOC... per un'analisi che fa il punto sulla situazione cittadina art. di La Zemiana

Buon Anno Modena!

Otto anni indimenticabili

Otto anni fa iniziava uno dei più amorfi e devastanti mandati che la storia di Modena ricordi.

A dirlo sono i dati, purtroppo, in picchiata libera (a).

Reddito medio pro capite. Se nel 2007 il reddito era intorno ai 27.000 euro e rotti, oggi ad inizio 2013 la previsione/ proiezione è in diminuzione. Nel 2011 si era attestato intorno ai 26.000 euro, ma il 2012 anche causa sisma e crisi ha dato un bel colpo al ribasso e le politiche economiche comunali hanno fatto il resto.

Popolazione. (b) Il numero è in continua crescita. Se nel dicembre 2004 eravamo poco più di 180.000 anime, ad ottobre 2012 siamo verso i 186.000. Oltretutto vi è da considerare che il saldo degli autoctoni è in continuo decremento, mentre quello degli stranieri è in costante aumento. Qui le politiche comunali a sostegno dei redditi in principal modo verso gli immigrati è scandalosa. Il palazzo si comporta come la matrigna di Cenerentola verso i modenesi e gli italiani  in genere. Ad esempio ai genitori italiani raramente vengono erogati aiuti corposi come quelli forniti agli stranieri. Anche perché questi ultimi presentano un nucleo numeroso, spesso alcuni redditi vengono celati in quanto percepiti in “nero” e tutto ciò ingenera un punteggio ISEE favorevolissimo che produce effetti come mense scolastiche a costo zero, borse di studio per i libri di testo, sconti per le utenze (dal telefono a quelle energetiche). I controlli? Praticamente inesistenti, basati su autocertificazioni che vengono archiviate in cassetti o faldoni.

Altra conseguenza infausta è il proliferare di cantieri ERP ed agevolata, spesso in mano alle cooperative “vicine” al partito che governa la città. Il tutto con la giustificazione che l’incremento costante lo richiede. Peccato che vi siano tanti negozi ed abitazioni già costruiti,  desolatamente vuoti, con pochi incentivi per convincere proprietari ad affittare questi locali e per invogliare i possibili conduttori all’accesso a queste risorse.

Mobilità e urbanistica (c). Non si può dimenticare questo capitolo. Dopo il continuo “rosso” dei bilanci di Atcm, la strategia adottata è stato il matrimonio con altre aziende pubbliche di trasporto creando Seta e relativo scandalo (d). Un flop incredibile. Uno jo-jo di regole che ha riportato l’utenza a poter fare il biglietto sul mezzo per esempio. Se restaurassero il bigliettaio on site credo nessuno si meraviglierebbe più. Per non parlare del ripristino dei controllori (tardivo ripristino) per stanare i “portoghesi”. Come non ricordare anche tante opere di urbanizzazione primaria e secondaria evitabili se non inutili? Ciclabili megagalattiche per congiungere parti di viabilità poco trafficata. Consulenze a tecnici d’oltralpe per trovare il bandolo della matassa della circolazione ottimale dei mezzi pubblici. Per non citare anche i  cambiamenti continui di modo di parcheggiare, dei sensi di circolazione e rarissime manutenzioni dei manti stradali sia cittadini che extraurbani come le rampe della tangenziale o la tangenziale stessa al congiungimento con i caselli autostradali. Ciliegina sulla torta: il Novi Park/Novi Ark. Parcheggi interrati e box auto invenduti costati alla comunità fior di euro suonanti in un periodo di recessione come da tempo non si vedeva.

Per questa volta credo sia sufficiente: Modenesi occhio a chi votate e come lo votate.  

La Zèmiana

(riproduzione riservata)

 

______________________ 

(a)  http://www.comune.modena.it/home2008/pdf/bilanciodimandato.pdf  http://www.linformazione.com/2012/01/in-emilia-reddito-pro-capite-piu-alto-ditalia/

(b)  http://www.comune.modena.it/serviziostatistica/pagine/demografia/movpop.shtml

(c)  http://www.comune.modena.it/partecipazioni/societa-di-capitali/seta-s.p.a

(d)   http://www.modena.legacoop.it/rassegna/2012/08/pressline20120801_341045.pdf http://www.modenaonline.info/notizie/2012/09/16/pdl-bilancio-comunale-e-vendita-di-hera_19139#.UOXrsuTAe9M

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Gentilezza mal ripagata

Un gesto  di gentilezza, tenere aperto il portone  d’entrata del palazzo a chi segue … Le persone  educate lo compiono quasi automaticamente, non lascerebbero mai

Olimpiadi ma non in pace

Quando nell’antichità si svolgevano  le Olimpiadi, le guerre erano sospese da una tregua e quando Pierre de Coubertin volle riproporle nel mondo che si avviava