BUON 2007 a tutti da viale Mazzoni

Condividi su i tuoi canali:

None

Sinceri auguri per un bel salto indietro nel tempo di circa tre anni

Con un poco di ritardo – ce ne scusiamo – desideravamo augurare un buon 2007 a tutti.

Non si tratta di un errore: proprio buon 2007.

Già, perché, almeno in Viale Mazzoni, tra pattuglie che non passano quasi più e la disattenzione generale, la situazione sta ritornando ad essere quella di circa tre anni fa.

Spaccio, tossicodipendenza, bivacchi, auto parcheggiate in sosta vietata, schiamazzi fino a notte inoltrata, immigrati (ubriachi e non) che orinano per strada sotto al voltone del cavalcavia, sotto le finestre dei residenti, sotto le telecamere installate.

Insomma, tutto più o meno come nel 2007.

D’altra parte con questo non diciamo nulla di nuovo: Il Sole 24 ORE aveva già parlato della straordinaria qualità della vita di cui si può godere a Modena.

“Più o meno” come nel 2007, perché almeno un paio di differenze eclatanti ci sono.

La prima è che quasi tre anni or sono in Viale Mazzoni vi erano ben tre locali che, chiudendo a ora molto tarda, principalmente attiravano immigrati poco “civili”: il Circolo ARCI La Kasbah, il Circolo ACLI Senza Colore e il Bar-Ristorante Glamour.

I primi due sono stati chiusi nel corso della precedente “gestione” dell’ordine pubblico (Prefetto Ferorelli e Questore Graziano) e, così, ora rimane aperto solamente il terzo.

La seconda importante diversità è che se per caso vi capitava di fare un’osservazione a qualche immigrato che orinava per la via in barba al Regolamento di Polizia Urbana di Modena, la sua risposta canonica nel 2007 era “scusa, scusa”, mentre oggi potete sentirvi apostrofare con un “vaff…, tu chiama chi vuoi, Polizia, militari…”.

Come vogliamo chiamarlo? Progresso? Civilizzazione? Processo di integrazione?

Ecco perché volevamo augurare un buon 2007 a tutti.

In primo luogo ai residenti in Viale Mazzoni e a quelli, in altre parti di città, che hanno gli stessi problemi, perché possano riuscire a mantenere  integra la propria fedina penale, soprattutto quando telefonando alle forze dell’ordine – il che non accade infrequentemente – si sentono rispondere che appena potranno passeranno, perché non abbiano mai a verificarsi anche qui situazioni come quelle di Castelvolturno o di Rosarno.

E poi a tutti gli altri, che forse ne hanno ancor più bisogno: come i “distratti” da cose  evidentemente per loro ben più importanti, come le prossime elezioni regionali, che portano qualcuno a cambiare casacca, qualcun altro a proporre cittadinanza e voto anche per quegli immigrati di cui qui si parla, qualcun altro ancora a parlare di riforme costituzionali e di processi brevi (speriamo in bene…) o, ancora, di titolazioni di vie ad “eroi” improbabili, e via dicendo.

Auguri di cuore di buon 2007 a tutti, anche a coloro che credono che i cittadini alle prossime elezioni saranno riconoscenti a quanti avevano dato fiducia alle scorse consultazioni, convinti che non esprimeranno un voto ancor più di protesta, per quel poco o nulla da essi realizzato praticamente finora a livello locale: per la sicurezza e non solo.

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Visit Castelvetro!

Il nostro territorio, la vostra scoperta! Mercato ToscanoDomenica 3 DicembreVia Sinistra Guerro – Castelvetro di Modena Una giornata dedicata allo Shopping in via Sinistra Guerro a Castelvetro di