Buk: festival della piccola e media editoria

Condividi su i tuoi canali:

None

Torna Buk, festival della piccola e media editoria

 

°°°°°

“La verità viaggia in internet?” se ne discute a Buk

 

^^^^^^^^^^^

Torna Buk, festival della piccola e media editoria

Nel fine settimana del 3 e 4 marzo, al Foro Boario di Modena in via Bono da Nonantola, ritorna “Buk, il festival della piccola e media editoria”, giunto quest’anno alla quinta edizione e organizzato da Progettarte con la collaborazione del Comune e il sostegno della Fondazione cassa di risparmio di Modena. Nella due giorni, ideata da Rossella Diaz e Francesco Zarzana, troveranno visibilità e spazi espositivi oltre 100 case editrici che arrivano da tutta Italia (una anche dalla Germania) per presentare la loro offerta culturale.

Il programma, oltre a ospiti di primo piano, prevede decine di iniziative collaterali, oltre 60 e tutte gratuite, tra conferenze e dibattiti sui grandi temi dell’attualità, reading e atelier letterari creativi, incontri con autori e personalità della cultura, piccoli eventi musicali e spettacoli dal vivo. Come ogni anno, l’ingresso a Buk sarà gratuito a orario continuato dalle 9.30 alle 19.30 e le sale per gli incontri e le presentazioni saranno dedicate a tre premi Nobel per la letteratura: Luigi Pirandello, Giosuè Carducci e Grazia Deledda.

Due concorsi rappresentano le principali novità di quest’anno al festival modenese della piccola e media editoria: la prima edizione del concorso nazionale di giornalismo scolastico “Prima pagina”, promosso dall’assessorato comunale all’Istruzione e riservato alle scuole superiori (la premiazione si svolgerà sabato 4 febbraio alle 21 all’auditorium del San Carlo), e il nuovo premio letterario “Due Vittorie”, suddiviso in due sezioni per  racconti editi e inediti.

A Buk 2012, inoltre, ritorna con la terza edizione “Parole digitali”, concorso a premi per giovani creativi dai 15 ai 25 anni di età, sul tema: “L’ho letto su Wikipedia!”. Con un tweet di soli 140 caratteri i partecipanti possono vincere tecnologie di ultima generazione per la lettura e buoni acquisto da spendere all’interno della manifestazione. L’iniziativa è della rete Net Garage dell’assessorato alle Politiche giovanili del Comune di Modena che con Buk promuove anche un seminario sul tema della pertinenza e autorevolezza delle fonti su Internet intitolato “Cinguettii e Rumori, la verità viaggia su Internet?”, in programma sabato 4 febbraio alle 10 con la partecipazione di esperti tecnici e istituzionali.

Sempre più festival letterario, Buk ha conosciuto nelle edizioni passate un crescente successo di pubblico (10 mila visitatori nel 2008, 12 mila 500 nel 2009, 15 mila nel 2010 e 20 mila nell’ultima edizione del febbraio 2011).

Buk 2012 ha il patrocinio del ministero per i Beni e le attività culturali, della Regione Emilia-Romagna, della Provincia di Modena e dell’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Oltre al sostegno della Fondazione cassa di risparmio di Modena, conta sul contributo di Due Vittorie aceto balsamico di Modena, Cna, EmilBronzo 2000 ed Emilia Historica.

 

L’ufficio stampa all’interno del festival sarà curato da “Voci dal B(r)anco”, la redazione interscolastica delle scuole superiori modenesi, mentre lo staff di accoglienza sarà curato dagli studenti dell’indirizzo turistico dell’istituto Cattaneo.

 

°°°°°°°°°°°

 

 “La verità viaggia in internet?” se ne discute a Buk

 

Esperti a convegno sabato 3 marzo alle 9.30 al Foro Boario. Net Garage e biblioteche comunali propongono anche un incontro sul fumetto e la premiazione di “Parole digitali”

 

Se fino a qualche tempo fa la voce della verità sembrava affidata al piccolo schermo (“L’ha detto la televisione”) oggi è più facile ascoltare espressioni come “L’ho letto su Internet”, oppure “L’ho cercato su Wikipedia”. Ma chi garantisce per le “verità” lette sulla rete? Del tema si discuterà a Buk, festival della piccola e media editoria, con il convegno in programma sabato 3 marzo alle 9.30 al Foro Boario, nella Sala Deledda, intitolato “Cinguettii e rumori, la verità viaggia su Internet?”. Organizza la rete dei Net Garage dell’assessorato alle Politiche giovanili del Comune di Modena con l’Università e la neonata associazione “Civibox”, in collaborazione con l’ex Provveditorato provincia
le agli studi, l’associazione italiana biblioteche, e con il patrocinio dell’Istituto beni culturali.

“Nell’epoca dell’informazione globale, quando sembra che ogni risposta sia affidata alla grande rete digitale, ci interroghiamo su come consultarla e come ‘navigare’ in questo oceano di dati senza perderci; ne parliamo con gli esperti, con chi Internet lo scrive e lo usa”, spiegano gli organizzatori del dibattito. Al convegno parteciperanno Federico Farini dell’Università di Modena e Reggio Emilia, Stefano Epifani dell’Università di Roma La Sapienza, Luca Menini di Wikimedia Italia, Enrica Manenti, vicepresidente dell’Aib (Associazione italiana biblioteche), Fabio Poggi, assessore comunale alle Politiche giovanili, Elena Malaguti, assessore provinciale a Cultura, scuole e politiche giovanili, Silvia Menabue e Giuliano Malagoli dell’ex Provveditorato agli studi provinciale,

 

Il dibattito sarà moderato da Raffaella Cesaroni, giornalista di Sky Tg 24.

 

Sullo stesso argomento, “L’ho letto su Wikipedia!”, è incentrata anche la terza edizione di “Parole digitali”, concorso per giovani dai 14 ai 25 anni promosso dai Net Garage e dalle biblioteche comunali, che vedrà i vincitori premiati a Buk in sala Carducci alle 14.30 di sabato 3 marzo. Per partecipare si doveva inviare un semplice un tweet di soli 140 caratteri sul tema. Una giuria di esperti selezionerà due vincitori che avranno in premio strumenti tecnologici di ultima generazione. Saranno inoltre segnalati altri quattro messaggi che saranno premiati con un buono acquisto da spendere a Buk 2012. I messaggi concorreranno alla costruzione di un e-book a cura degli organizzatori, che sarà pubblicato e liberamente scaricabile da internet (www.comune.modena.it/netgarage).

 

Nel programma di Buk c’è, infine, un altro appuntamento a cura di biblioteche comunali e Net Garage: “Il mestiere del fumetto”, workshop riservato agli iscritti, condotto dalla Scuola internazionale di comics di Reggio Emilia, un’accademia delle arti figurative e digitali che propone corsi di fumetto, animazione, illustrazione, grafica e web design. L’appuntamento è sabato 3 marzo alle 13 in sala Carducci. Per l’occasione, i tecnici dei Net Garage del Comune porteranno al Festival due e-book dedicati al fumetto che saranno pubblicati e distribuiti gratuitamente attraverso Apple store. Il primo libro digitale, dal titolo “Vampiriamo” è dedicato alla grafica horror e si è aggiudicato l’omonimo concorso; è realizzato in pdf e gira su tutti i lettori di e-book. Il secondo, “La nona arte”, è un e-book di 140 pagine che costituisce l’aggiornamento di una storia del fumetto già pubblicata nel 1996 dalle biblioteche comunali di Modena. Informazioni sul web ( www.bukmodena.it o www.comune.modena.it/netgarage).

 

 

Ufficio Stampa

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

“Come ti liquido la Slepoj !”

La prematura scomparsa della psicologa, scrittrice, giornalista Vera Slepoj, ha destato sorpresa e cordoglio ma c’è anche chi l’ha citata solo per il giudizio negativo

I Lions a favore del volontariato

A conclusione dell’anno lionistico 2023/2024, il Lions Club Modena Estense, congiuntamente al Lions Modena Romanica, hanno erogato un contributo di Euro 8.000,00 a favore della