Bpi: Codacons annuncia causa di risarcimento per 1 Miliardo di Euro

Condividi su i tuoi canali:

None

 

IL CODACONS nazionale promuoverà una causa di risarcimento danni  dinanzi  al Tribunale Civile di Milano, contro la Banca Popolare Italiana.

Chiederemo ai giudici un risarcimento di 1 miliardo di euro in base alla legge 281/98, per conto della collettività degli utenti italiani dei servizi bancari, per i costi gonfiati dei conti correnti, che hanno prodotto esborsi ingiusti a danno dei clienti.

La causa non ha solo lo scopo di indennizzare la collettività degli utenti bancari, ma anche quella di rappresentare, tramite l’elevata somma del risarcimento, una sorta di danno punitivo, ossia un provvedimento che funga da deterrente per evitare il ripetersi di simili scandali che oltre a danneggiare i consumatori, rappresentano una vergogna per il nostro paese, con danni gravissimi  alla credibilità dell’Italia all’estero.

Anche a Modena è  costituito il comitato per i correntisti clienti della Banca Popolare Italiana delle locali sedi  di Modena, Campogalliano, Carpi, Fiorano Modenese e Formigine.  Tramite il CODACONS  potranno ricorrere dinanzi al Giudice di pace per chiedere oltre alla restituzione di quanto pagato ingiustamente, anche un risarcimento dei danni.

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

“Lei non sa chi  sono io”

Quando   qualcuno ritiene che gli siano  dovuti privilegi o cure speciali, impunità compresa, ricorre all’espressione  che ho scelto come titolo e che  può essere declinata

C’era una volta il medico di famiglia

Le decisioni del Governo per accorciare le liste d’attesa, se incideranno relativamente sulla loro lunghezza, sono almeno un segnale d’attenzione alla crisi della sanità italiana. Le opposizioni gridano

La Corsa più bella del mondo 

La Corsa più bella del mondo torna dall’11 al 15 giugno con una cavalcata di 2200 chilometri che le magnifiche vetture costruite fra il 1927 e il 1957 percorreranno in cinque tappe, come da format inaugurato lo