Bosco Albergati, un fine settimana di buon cibo, musica e balli

Condividi su i tuoi canali:

None

 

 

La Festa de l’Unità di Bosco Albergati è in corso di svolgimento nell’area di via Lavichielle

 

 

Un fine settimana all’insegna del buon cibo, della musica e dello spettacolo: è quello che aspetta i visitatori della Festa de l’Unità di Bosco Albergati, in corso di svolgimento nell’area verde di via Lavichielle, al confine tra le province di Modena e Bologna.

Sabato 20 agosto la Festa si apre alle ore 19.00 con i ristoranti in funzione e le iniziative dedicate ai bambini. Alle ore 21.00, nella piazza “Il centro della Terra”, si esibisce Umberto Cevenini Group. Stessa ora, ma alla Balera, si balla con Antonella Marchetti. Nello spazio “Il sottobosco” in programma l’esibizione dei “Madhouse” e, a seguire, Sottobosco dj set. Infine, al Villaggio latino musica dal vivo, scuola di ballo e animazione.

Anche domenica 21 agosto la Festa si apre alle ore 19.00. Dalle ore 21.00, i bambini presenti potranno cimentarsi con una grande caccia al tesoro. Dedicata ai più grandi la serata di musica e spettacolo. Il sottobosco ospita lo spettacolo teatrale “I monologhi della vagina” portato in scena dal gruppo Vday di Castelfranco Emilia. Si balla in Balera con l’orchestra di Tiziano Ghinazzi. Nella piazza “Il centro della Terra” music live con Aldo Group, mentre il Villaggio Latino offre una serata con animazione di Giordano Canter dj.

 

 

 

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

“Lei non sa chi  sono io”

Quando   qualcuno ritiene che gli siano  dovuti privilegi o cure speciali, impunità compresa, ricorre all’espressione  che ho scelto come titolo e che  può essere declinata

C’era una volta il medico di famiglia

Le decisioni del Governo per accorciare le liste d’attesa, se incideranno relativamente sulla loro lunghezza, sono almeno un segnale d’attenzione alla crisi della sanità italiana. Le opposizioni gridano

La Corsa più bella del mondo 

La Corsa più bella del mondo torna dall’11 al 15 giugno con una cavalcata di 2200 chilometri che le magnifiche vetture costruite fra il 1927 e il 1957 percorreranno in cinque tappe, come da format inaugurato lo