Bilancio complessivo della tornata amministrativa soddisfacente

Condividi su i tuoi canali:

None

Amarezza per Mirandola, soddisfazione per Carpi, Castelfranco Emilia e compiacimento per Maranello. Bilancio complessivo della tornata amministrativa soddisfacente e ora con amministratori eletti, militanti e simpatizzanti continueremo a lavorare per la ricostruzione della sinistra.

 

I ballottaggi, si sa, presentano incognite ma non sono del tutto disgiunti dal voto della prima tornata elettorale. E’ così è stato. Nei 4 comuni al ballottaggio vincono i candidati in vantaggio al primo turno.

Esprimiamo grande amarezza per il risultato di Mirandola in cui, anche noi parte della coalizione, usciamo sconfitti da una “marea nera” che si abbatte, nonostante la candidatura di un ottimo amministratore come Roberto Ganzerli, su quei territori sino al disastro di Ferrara.

Siamo soddisfatti per i risultati di Carpi e Castelfranco Emilia dove, anche qui “Articolo UNO” era parte della coalizione di centro-sinistra, vengono apprezzate le proposte di governo e i candidati sindaci Alberto Bellelli e Giovanni Gargano.

Esprimiamo compiacimento per la vittoria di Luigi Zironi a Maranello, dove non eravamo nella coalizione di centro-sinistra, ma dove avevamo dato una indicazione di voto per Zironi al ballottaggio.

In generale questa tornata elettorale amministrativa “Articolo UNO”, direttamente come a Carpi, come parte di liste civiche di sinistra (Modena, Soliera, Castelfranco), come liste unitarie di centro-sinistra (Bomporto, Savignano sP, San Cesario sP) o come alleanza politica (Ravarino, Cavezzo, Bastiglia) vince a:

  • Modena
  • Carpi
  • Castelfranco Emilia
  • Soliera
  • Bomporto
  • Savignano sul Panaro
  • Cavezzo
  • San Cesario sul Panaro
  • Ravarino
  • Bastiglia

Inoltre, “”Articolo UNO””:

 

  • contribuisce alla vittoria, schierandosi sin dal primo turno senza partecipazione diretta di suoi candidati, a Formigine; 
  • perde al ballottaggio con liste in coalizione di centro-sinistra come a Mirandola e rimane fuori dal ballottaggio con liste unitarie di sinistra come a Nonantola e Maranello.

 

Per “Articolo UNO” di Modena, alla prima vera prova di elezioni amministrative, il bilancio è soddisfacente. Da oggi avremo una nuova classe dirigente locale, radicata, con nuovi amministratori locali della sinistra eletti (e non frutto di processi politici definiti di “scissione” a sinistra) con i quali, insieme ai militanti ed elettori, continueremo nell’opera di ricostruzione della sinistra e di un più ampio schieramento progressista e democratico.

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...