Berlusconi senza eredi in politica

Condividi su i tuoi canali:

Se continua così nella pagina dei sondaggi, Forza Italia non sarà neppure citata. L’elettorato vuole volti nuovi. Salvini ha il consenso,  ma fino a quando? I nodi, prima o poi, vengono al pettine.

 


Silvio Berlusconi lancia la nuova Forza Italia. Da diversi giorni all’ingresso di  Palazzo Grazioli, manca solo la porta girevole e sembra di rivedere la scena del film Grand Hotel: gente che va, gente che viene. Il Cavaliere ha finalmente deciso (il forse è d’obbligo), il futuro della sua creatura. Lui, ormai dicono i più informati, ha deciso di trasferirsi a Bruxelles per chiudere la sua carriera politica. Visto i nomi che si fanno per il dopo Berlusconi e della squadra che si dovrà occupare del rilancio del partito con la costruzione di una democrazia interna, si parte già con il piede sbagliato. Secondo voi, il Silvio Berlusconi imprenditore, rinnoverebbe la fiducia ai dirigenti di qualche ramo delle sue aziende con i bilanci sempre in rosso? Io credo proprio di no! Eppure, i nomi che si fanno sono sempre gli stessi: Renato Brunetta, Nicolò Ghedini, il trio Lescano, Mara Carfagna, Anna Maria Bernini e Maria Stella Gelmini. Aria nuova, un rinnovamento sicuramente vincente! Peccato però che questi nomi siano legati non a vittorie, ma a una serie di sconfitte elettorali che hanno portato il partito al minimo storico. Temo, che così facendo, in futuro il partito, nei sondaggi, possa arrivare a piazzarsi nella categoria “altri”. L’elettore di FI, credo non si fidi più dei soliti volti noti. Parliamo chiaro. Chi fino a ieri ha concesso il suo voto, non è soddisfatto. Coordinatori calati dall’alto, possibilmente vicino a colui che sta a Roma, non hanno certo brillato per attivismo o attaccamento ai buoni valori che si trovano nello statuto del partito di cui fanno parte. Ora, è chiaro che il collocamento del partito che s’ispira a valori riferibili al centro-destra abbia, in questo momento, difficoltà a porsi in un paese che ormai, va verso una spaccatura dal futuro incerto.

Quanto scritto sopra, ci porta ad analizzare l’attuale partito di maggioranza uscito dalle urne delle elezioni europee. La Lega non è il primo partito, è palese che sia Matteo Salvini l’uomo della maggioranza. Lo si evince chiaramente dai sondaggi che confermano la fiducia a questo governo (che resta sopra al 50% dei consensi), anche se in calo e con un’inversione delle forze. Fiducia non certo data da un nuovo boom economico, ma dalla percezione che qualcuno abbia fermato la manovra della sinistra di snaturare e distruggere la nazione con una politica insensata dell’accoglienza al grido: prima gli altri e poi gli italiani. Quella della sinistra, doveva essere una battaglia vinta in partenza, come la gioiosa macchina da guerra di occhettiana memoria. Organi d’informazione, scrittori, attori, il meglio dell’intellighenzia nostrana è andato in onda nei talk show, e tuttora blaterano ovunque, per illuminarci sulla bellezza dell’inclusione: semmai, dopo un calice e una tartina! Per non parlare dell’appoggio di uno stato straniero molto influente come il Vaticano e delle sue residenze consolari (parrocchie), che comunque, non sono serviti a farli vincere. Però, non bisogna abbassare la guardia e purtroppo con Salvini non ci sono solo dei buoni generali, ci sono anche scarsi e incompetenti ufficiali. Il video del sindaco di Casal Maggiore e il risultato elettorale modenese della Lega lo confermano.

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Viva Natale, tra sogni, botteghe e castelli

Il nostro territorio, la vostra scoperta! Viva Natale, tra sogni, botteghe e castelli Giovedì 8 DicembreCastelvetro di Modena Con il Mercatino Natalizio dell’enogastronomia e dell’artigianato si apre la

DA DOMANI SASSUOLO ACCENDE IL NATALE

Come da tradizione domani, 8 Dicembre Festa dell’Immacolata Concezione, a Sassuolo inizia ufficialmente il periodo di avvicinamento al Natale con l’accensione delle luminarie in tutto

“Misteri e Magie in galleria”

Domenica 11 dicembre ultimo appuntamento con la rassegna di animazioni per bambini Nuova tappa della rassegna dedicata ai bambini che si svolge al Castello di