Benzina sul fuoco in Val di Susa

Condividi su i tuoi canali:

""Eppure qualcuno, come l’ex comico Beppe Grillo, si ostina a definire eroi quei black block...""art. di Franco Maccari

 

 

“Gli scontri in Val di Susa stanno riportando alla memoria di molti il G8 di Genova: probabilmente, come allora, qualcuno sta aspettando che ci scappi il morto, magari tra le Forze dell’Ordine”.

Lo afferma Franco Maccari, Segretario Generale del COISP – il Sindacato Indipendente di Polizia, commentando gli scontri in Val di Susa tra manifestanti No-Tav e Forze di Polizia. “Se la situazione continua a degenerare – continua Maccari – grosse responsabilità sono da attribuire a quei politicanti che continuano a gettare benzina sul fuoco, mettendo a rischio soprattutto l’incolumità di quegli appartenenti alle Forze dell’Ordine chiamati ad affrontare una vera e propria guerriglia, oltre a deliberati tentativi di omicidio. Allo stato, ci sono oltre 100 Agenti feriti, ma il bilancio sembra destinato ad aggravarsi di minuto in minuto. Eppure qualcuno, come l’ex comico Beppe Grillo, si ostina a definire eroi quei black block che si stanno scagliando con feroce violenza contro i nostri colleghi, lanciando bombe carta, corpi contundenti, ammoniaca (!!).

Si tratta di dichiarazioni criminali, così come quelle di chi diffonde notizie false su proiettili di gomma e lacrimogeni sparati ad altezza d’uomo.

In realtà accanto alle legittime manifestazioni di dissenso, è tornata in piazza una violenza scientifica ed organizzata, rivolta principalmente contro le Forze dell’Ordine     

Il Governo e la nostra Amministrazione devono rendersi conto della particolare delicatezza della situazione, che viene affrontata in maniera superficiale e improvvisata, nonostante fosse prevedibile da tempo: molti poliziotti sono in servizio ininterrotto da 18 ore, e mancano gli strumenti adeguati per fronteggiare i manifestanti.

 

 

(l’art. di Franco Maccari è datato 3.7.2011 N.d.R.)

 

[ratings]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

Potrebbe interessarti anche...

Leva obbligatoria

La politica italiana gioca ai soldatini senza nemmeno sapere le regole del gioco. La politica italiana conferma la sua impreparazione sui temi militari e questa